Cronaca Borgo Sabotino

Attacco a Libera, Zuliani: “Ora risposte concrete all’illegalità”

La cosnigliera del Pd, a pochi giorni dall’ennesimo atto vandalico al Villaggio della Legalità propone che la struttura sequestrata di Sabotino diventi un polo di aggregazione culturale e formativo

Agli attacchi reiterati contro il Villaggio della legalità di Libera di Borgo Sabotino dobbiamo reagire in maniera forte, attraverso la scuola, un percorso formativo e i giovani”. È questo il commento della  consigliera comunale del Partito Democratico Nicoletta Zuliani che propone di utilizzare il Villaggio della legalità dedicato da Libera a Serafino Famà come centro di propulsione alla legalità.
L’intervento della consigliera pontina arriva a pochi giorni dall’ennesimo attacco di cui la struttura di Borgo Sabotino è stato vittima quando i vandali hanno fatto irruzione e distrutto porte, telecamere, rubinetterie e sanitari.

“Non possiamo non interpretare questi attacchi - continua la Zuliani - come una pressione che sta continuando a fare una parte della società, che evidentemente si sente disturbata da una tale presenza. Noi come amministrazione, come Comune e come cittadini dobbiamo rispondere in maniera organizzata, forte e intelligente, recuperando la struttura non solo attraverso finanziamenti per rimetterla a posto, ma attraverso un protocollo di intesa tra Csa (ex provveditorato), i dirigenti scolastici di ogni ordine e grado per programmare un triennio in cui si concentrino in questo villaggio la formazione e gli eventi che le scuole organizzano ogni anno per mettere in rilievo di i risultati delle attività didattiche e per esaltare la parte artistica e creativa dei ragazzi”.

Utilizziamo quel luogo come una vetrina per le forze migliori della città – continua la consigliera del Pd – come polo aggregatore della formazione delle buone prassi: diventerà un punto di aggregazione non solo di tipo formativo ma anche di opinione. Vanno bene le iniziative del Comune che stanzia qualche migliaio di euro per rimettere a posto ogni volta la struttura – conclude Nicoletta Zuliani – ma si tratta di una tantum. Noi pensiamo invece che bisogna guardare avanti perché le risposte nei confronti dell’illegalità vanno date in termini di progettazione a medio e lungo termine. Perché il futuro non si fa senza cittadini sani”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco a Libera, Zuliani: “Ora risposte concrete all’illegalità”

LatinaToday è in caricamento