rotate-mobile
Cronaca Aprilia

Intimidazioni agli amministratori locali, Aprilia chiede l'intervento del Ministero dell’Interno

Dopo gli appesti sotto la sede del Comune contro l'auto di un funzionario comunale, consiglio ad hoc per discutere del preoccupante fenomeno. Redatto e approvato all'unanimità un documento con cui si chiede anche l'istituzione di un posto di Polizia

In seguito al grave atto intimidatorio che ha visto vittima un funzionario comunale lo scorso venerdì 20 maggio nei pressi della sede municipale di piazza dei Bersaglieri, quando quattro copi di pistola sono stati esplosi contro la sua auto, un Consiglio comunale straordinario si è tenuto ieri ad Aprilia. 

Al termine dell’Assise è stato deciso che l’amministrazione chiederà l’interessamento del Ministero dell’Interno “circa gli atti intimidatori di cui sono stati vittima negli ultimi anni amministratori e dipendenti comunali, non ultimo nei giorni scorsi quello ai danni del funzionario comunale Ingegner Corrado Costantino”.

Ma diverse sono le decisioni assunte in sede di Consiglio convocato dal presidente Bruno Di Marcantonio, e durante il quale sono stati elencati i diversi gravi episodi intimidatori occorsi ai danni di esponenti politici o dipendenti pubblici, intensificatisi nell’ultimo quinquennio.

La seduta, a seguito di un proficuo confronto tra i gruppi consiliari, ha poi redatto un documento unitario che sottoposto al voto è stato approvato all’unanimità.

“Con l’atto deliberativo - spiega l’amministrazione -, il Consiglio Comunale esprime ferma e totale condanna per i vili e deprecabili atti intimidatori avvenuti ai danni di amministratori e funzionari pubblici; esprime piena solidarietà e vicinanza all’ingegnere succitato per il grave gesto criminoso di cui è stato recentemente vittima; impegna il Sindaco Antonio Terra affinché intervenga presso il governo nazionale per investirlo formalmente della questione; impegna altresì il sindaco affinché chieda al Signor Prefetto la convocazione di un tavolo per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, anche alla presenza del Ministro dell’Interno, che abbia come tema principale l’analisi e le relative determinazioni in ordine alla questione Aprilia da svolgersi sul territorio comunale; richiede l’istituzione di un posto di Polizia, considerata l’impossibilità di avere un altro Commissariato”.

“L’Amministrazione – ha commentato il sindaco Antonio Terra – continuerà a fare la sua parte per difendere il valore della legalità. E lo farà consolidando con sempre maggior incisività ogni iniziativa sociale e culturale anche e, soprattutto, a beneficio degli studenti, volta all’educazione della legalità e al rafforzamento del senso di comunità”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazioni agli amministratori locali, Aprilia chiede l'intervento del Ministero dell’Interno

LatinaToday è in caricamento