menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aule inagibili in via Quarto: l'impegno del sindaco Coletta con le famiglie

"Non è sufficiente un intervento di manutenzione ordinaria, sono necessari tempi e risorse", ha sottolineato Coletta. In corso verifiche strutturali sui padiglioni e, dopo la diagnosi, si valuteranno gli interventi da realizzare

"Il Comune sta eseguendo i necessari adempimenti amministrativi per trovare una soluzione che consenta agli alunni delle 11 classi della scuola primaria di Via Quarto (7 prime e 4 seconde) di iniziare le lezioni entro il 14 settembre in un’altra struttura che abbia disponibilità di aule e i requisiti minimi in materia di sicurezza e agibilità".  E' la voce ufficiale del sindaco sul caso della primaria di via Quarto, arrivata dopo lunghi silenzi dell'amministrazione e appelli inascoltati delle famiglie e della preside.

All'incontro hanno partecipato anche gli assessori ai Lavori Pubblici e all’Istruzione Gianfranco Buttarelli e Antonella Di Muro, il segretario e direttore generale Rosa Iovinella, i consiglieri comunali Dario Bellini e Antonino Leotta. L’amministrazione ha individuato come soluzione prioritaria il trasferimento delle classi presso l’Istituto “Preziosissimo Sangue” per il tempo necessario all’avvio e al completamento dei lavori. Un primo sopralluogo è stato effettuato per verificare le condizioni di sicurezza della struttura di via Gian Battista Vico ed è stata inoltrata richiesta ufficiale alla Madre Superiora Regionale Suor Silvana Crolla. Ma intanto, il Comune garantisce che si stanno valutando anche delle strade alternative.

"Ringrazio i genitori dei bambini per la disponibilità al confronto dimostrata. Per il problema di via Quarto – ha sottolineato Damiano Coletta – non è sufficiente un intervento di manutenzione ordinaria, sono necessari tempi e risorse. Sono in corso le verifiche strutturali sui padiglioni e sul plesso, una volta che avremo una diagnosi valuteremo con l’assessore e la dirigente del servizio Lavori Pubblici gli interventi da realizzare, compatibilmente con le risorse a disposizione. Quello dell’agibilità delle scuole è purtroppo un problema nazionale, spetta a noi individuare le criticità fermo restando che ai nostri bambini devono essere garantiti adeguati standard di qualità e sicurezza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento