Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Agora / Via Toscana

Omicidio-suicidio, doppia autopsia per chiarire i contorni del dramma familiare

Nelle prossime ore il sostituto procuratore affiderà l'incarico per l'esame autoptico che verrà eseguito sui corpi di Pierino ed Emanuele Romano, padre e figlio di 70 e 98 anni

Nelle prossime ore, domani o mercoledì mattina, il sostituto procuratore Luigia Spinelli, che segue l'indagine sull'omicidio-suicidio avvenuto venerdì nella villetta di via Toscana, affiderà l'incarico per l'esame autoptico che verrà eseguito sui corpi di Pierino ed Emanuele Romano, padre e figlio di 70 e 98 anni.

L'esito dell'autopsia rappresenterà un tassello importante da aggiungere agli accertamenti che stanno portando avanti gli uomini della squadra mobile per chiarire i contorni della tragedia familiare, per dare una motivazione al gesto compiuto dal 70enne che quel pomeriggio ha imbracciato il fucile uccidendo il padre per poi togliersi la vita.

Pierino Romano era giunto a casa del padre per accurdirlo come faceva di solito e le modalità della drammatica azione fanno ipotizzare un gesto d'impeto. Tante le domande a cui non sarà semplice trovare una risposta: un forte stato di stanchezza che lo ha colto in un quel periodo, un malesserere difficile da gestire esploso nel folle gesto?

Gli inquirenti vogliono capire anche attraverso l'esito degli esami tossicologici in quale condizione psicofisica si trovasse quando ha compiuto il drammatico gesto.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio-suicidio, doppia autopsia per chiarire i contorni del dramma familiare

LatinaToday è in caricamento