Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

“Comitato risponde ad esigenza della provincia”, Forte sulla Roma-Latina

Il segretario provinciale del Pd interviene in seguito alla polemica nata sul Comitato: "L'iniziativa dà risposta ad un bisogno non più eludibile di far uscire dall'isolamento la nostra Provincia"

È l’argomento più caldo di questi giorni, l’autostrada Roma-Latina. Dopo la presentazione del Comitato in favore della realizzazione dell’infrastruttura di ieri da parte del consigliere regionale del Pd Claudio Moscardelli, e le critiche sollevate dal Pdl, arriva ora l’intervento del segretario provinciale del Pd Enrico Forte che definisce l’autostrada un modo per far uscire dall’isolamento la nostra provincia, "che ha nella mancanza di infrastrutture un punto di debolezza".

“L’iniziativa di dar vita ad un comitato per la realizzazione dell’autostrada Roma–Latina risponde ad una emergenza non più eludibile di far uscire dall’isolamento la nostra Provincia – afferma Enrico Forte -. La politica bene fa a promuovere proposte che coinvolgono la società. Adesso spetta ai soggetti economici, imprenditoriali, ai cittadini essere protagonisti di una nuova stagione che rompa l’assedio in cui il centrodestra ha costretto la Provincia di Latina”.

“Il ritardo nella realizzazione di infrastrutture nella provincia di Latina è uno dei punti di debolezza del nostro sistema provinciale, che nel corso degli anni si è aggravato tanto da rendere estremamente difficile la mobilità per le imprese e per i cittadini. Si è rimasti sostanzialmente isolati, senza collegamenti efficienti con l’autostrada e con assurde strozzature all’interno del territorio. Le infrastrutture stradali non sono la sola carenza: i collegamenti telematici, la mobilità su ferro e quella via mare, pur presentando enormi potenzialità, versano in gravi difficoltà”.

“L’investimento più importante – sottolinea Forte - è quello relativo alla realizzazione dell’autostrada Roma-Latina e della bretella Campoverde-Cisterna-Valmontone, di collegamento con l’Autostrada del Sole: un progetto definitivamente approvato a luglio 2009, con disponibilità dei primi fondi, ma che l’ex Governo nazionale di centrodestra ha bloccato per oltre un anno. L’attuale Governo regionale di centrodestra ha perso un altro anno fino alla pubblicazione di un mero bando di manifestazione di interesse alla realizzazione dell’opera. Rispetto al vecchio progetto di “corridoio”, la novità del progetto approvato definitivamente a luglio 2009 è la realizzazione completa del collegamento con l’Autostrada del Sole: unico corridoio europeo esistente. La bretella è il cuore strategico dell’opera, in quanto collega l’area industriale nord della provincia con l’autostrada, rompendone l’isolamento”.

“Inoltre, lo snodo a Campoverde è nella direzione di un sistema infrastrutturale di carattere regionale, fungendo da attrattore dell’area industriale sud della provincia di Roma. La Giunta regionale da due anni non ha più prodotto bandi e assegnato risorse per infrastrutture nel Lazio: nella scorsa legislatura si era programmato di affidare alla società Autostrade Lazio (società mista Regione e Anas) la progettazione dell’autostrada di collegamento tra Formia e Terracina da realizzare con progetto di finanza. La legislatura attuale dovrebbe essere dedicata a realizzare l’autostrada Roma-Latina e a progettare il tratto sud. Da Latina a Terracina sono stati investiti 20 milioni di euro e realizzati interventi di messa in sicurezza che dovrebbero proseguire, ma anche qui non vi è alcun programma di interventi, nemmeno per la messa in sicurezza della Formia Cassino, che agevoli l’ingresso in autostrada nella zona più a sud della provincia pontina”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Comitato risponde ad esigenza della provincia”, Forte sulla Roma-Latina

LatinaToday è in caricamento