Aliscafo in panne Ponza-Terracina: disavventura per 81 passeggeri

Un'avaria al motore, a circa 13 miglia dal porto di destinazione, non ha consentito al mezzo di proseguire. Immediati i soccorsi. La nave è stata trainata fino in rada e i passeggeri riportati a terra con le motovedette

Una disavventura per fortuna a lieto fine quella accaduta agli 81 passeggeri dell’aliscafo di linea Ponza-Terracina, rimasto in panne nella tarda serata di ieri a circa 13 miglia dal porto di destinazione.

Un’improvvisa avaria al motore ha causato l’imprevista interruzione della traversata e a nulla sono serviti i tentativi dei tecnici di bordo per far ripartire la nave. Immediata dunque la richiesta di soccorso alla Guardia Costiera. A coordinare le operazioni il reparto operativo della Direzione marittima di Civitavecchia, che ha richisto il rimorchio della nave fino alla rada di Terracina con l’ausilio di un’altra unità di linea che transitava in zona. Una volta in rada non è stato possibile però manovrare l’aliscafo in sicurezza per l’ingresso nel porto e l’attracco ed è stato quindi necessario il trasbordo dei passeggeri, divisi in diversi gruppi, sulle motovedette della Guardia Costiera di Terracina, con l’ausilio di un’altra imbarcazione della Capitaneria di Gaeta.

aliscafo in avaria 3-2

Le delicate operazioni di trasbordo sulle vedette sono state poi coordinate dai militari che, saliti a bordo dell’aliscafo, hanno rassicurato gli 81 passeggeri e li hanno istruiti adeguatamente sulle corrette procedure da seguire. Il trasbordo è stato completato alle 23 circa, con le persone tutte in buono stato di salute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Successivamente, il personale ispettivo della Capitaneria di porto di Gaeta è salito a bordo dell’aliscafo per accertare le cause dell’evento ed assumere le dichiarazioni del personale di bordo. L’inchiesta è tuttora in corso.

LE SCUSE DELLA NLG

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento