rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Post it al cimitero, Codici: "Comune dica se era a conoscenza dell'iniziativa di Ipogeo"

L'associazione consumatori denuncia le mancate risposte da parte dell'Amministrazione

Non si ferma la battaglia delle associazioni dei consumatori che chiedono all’amministrazione comunale di Latina di fare chiarezza sui comportamenti del gestore del cimitero.

“Finora – sottolinea il responsabile provinciale del Codici Antonio Bottoni - .il Comune non ha assunto alcuna posizione. Così sul caso dei cosiddetti “foglietti gialli” abbiamo consegnato al sindaco Coletta, all’assessore ai lavori pubblici Ranieri, al Direttore Generale Iovinella e al responsabile del servizio ingegner Vagnozzi, una richiesta relativa al contenuto dei post it attaccati da Ipogeo su moltissime lapidi. In particolare, Codici chiede di sapere se di tale iniziativa sia a conoscenza il Comune, se sia stata autorizzata ed, eventualmente, da chi, se tale iniziativa sia  stata condivisa dall’Ente, se il Comune abbia certificato l’affissione, poiché sui foglietti vi è scritto che l’affissione è certificata (ed il Gestore non può essere certo titolato a farlo), se le frasi stampate sugli stessi siano state autorizzate ed, eventualmente da chi ed in base a quale normativa ed, infine, se l’ente ritenga le frasi in linea con la vigente normativa”.

Obiettivo dichiarato di Codici è quello di portare alla luce eventuali comportamenti del gestore che non siano perfettamente aderenti alle leggi ed allo stesso regolamento cimiteriale.

“Codici invita tutti coloro che fossero in possesso dei foglietti gialli – conclude la nota - a recarsi presso la propria sede di Via Papiniano 21, dove, previo appuntamento al 335/6689009, saranno fornite le informazioni del caso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Post it al cimitero, Codici: "Comune dica se era a conoscenza dell'iniziativa di Ipogeo"

LatinaToday è in caricamento