rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Contro la Direttiva Bolkestein, balneari pontini a Bologna il 20 novembre

Il Sib-Fipe di Latina parteciperanno alla mobilitazione nazionale nel capoluogo emiliano a sostegno della lotta per ottenere dal Governo le modifiche alla Direttiva

Parteciperà alla mobilitazione nazionale. Anche il Sib-Fipe della provincia di Latina il 20 novembre sarà a Bologna per prendere parte alla manifestazione a sostegno della lotta per ottenere dal Governo le modifiche alla cosiddetta Direttiva Servizi, o Bolkestein, con le quali 30.000 imprese in Italia rischiano di trovarsi senza futuro a partire dal 1 gennaio 2016.

L’assemblea generale degli operatori balneari di Terracina, congiuntamente ai Dirigenti Provinciali del Sib, ha deciso alla unanimità la partecipazione ed organizzeranno almeno un pullman che raccoglierà delegazioni di operatori balneari di tutti i comuni balneari della provincia di Latina.

“La mobilitazione e la protesta a Bologna è organizzata nel quadro di un più vasto ed articolato processo di mobilitazione che si svilupperà con presidi presso tutte le sedi delle Regioni per spingere i presidenti a supportare le iniziative parlamentari a sostegno della categoria e per impedire la messa all’asta con evidenza pubblica delle concessioni demaniali, come previsto dalla normativa vigente” spiega il Sib-Fipe di Latina.

“I Balneari prendono infatti atto con soddisfazione delle iniziative di tutti i gruppi parlamentari (Pd, Pdl, Udc, Idv, Fli e Lega Nord), che hanno proposto emendamenti al cosiddetto Decreto Sviluppo, in discussione al Senato, con il quale si proroga di ulteriori 30 anni la scadenza delle attuali concessioni e contestualmente si ritira al Governo la Delega ad emanare provvedimenti in materia di Demanio Marittimo”.

“Tali iniziative dei gruppi parlamentari sono state salutate con grande soddisfazione da tutti i balneari poiché scaturiscono dall’atteggiamento negativo e di chiusura del Governo Italiano – conclude il sindacato italiano balneari di Latina -, che non è stato in grado di assicurare alcuna iniziativa verso l’Unione Europea atta a garantire la salvaguardia di uno dei settori che contribuiscono in maniera significativa allo sviluppo turistico del paese ed alla salvaguardia delle coste italiane”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la Direttiva Bolkestein, balneari pontini a Bologna il 20 novembre

LatinaToday è in caricamento