Bimbo di Sermoneta morto nella metro a Roma, al via il processo al dipendente Atac

Il piccolo era finito nello spazio tra due ascensori ed era precipitato da 22 metri

Ha preso il via ieri, 24 settembre, a Roma davanti al giudice monocratico del tribunale della Capitale, Di Lauro, il processo per la morte del piccolo Marco Grandefronte, il bimbo di Sermoneta caduto nell’ascensore della metro A della Capitale il 9 luglio 2015.

Il piccolo, che aveva 4 anni, era precipitato da 22 metri. Sul banco degli imputati, a rispondere di omicidio colposo, c’è il dipendente Atac Flavio Mezzanotte che aveva provato a liberare madre e figlio dall’ascensore in vetro della metro Furio Camillo: era salito con un montacarichi e aveva aperto la porta che collegava i due ascensori ma il bimbo era scappato dalle braccia della madre finendo nello spazio vuoto e precipitando giù.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l’accusa, l’uomo non sarebbe stato autorizzato alla manovra né all’utilizzo della chiave di emergenza ma era intervenuto senza attendere l’arrivo della squadra di emergenza Atac a causa delle insistenze della mamma del bimbo. I familiari del piccolo si sono costituiti parte civile con l’avvocato Amleto Coronella. Dopo l’ammissione delle prove il processo è stato aggiornato al 22 ottobre prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento