Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Nessun contributo alla cultura, denuncia il Pd: Comune “bloccato”

I consiglieri Cozzolino, Sarubbo e Zuliani: approvato e mai pubblicato il bando per l’erogazione dei contributi alle associazioni culturali

Come più volte hanno fatto anche in passato, i consiglieri comunali del Pd tornano a battere sul settore cultura, un settore “dimenticato” dall’amministrazione comunale e senza alcun contributo finanziario.

“Era il mese di luglio 2011 e sono passati quasi due anni da quando abbiamo presentato in Consiglio comunale l'emendamento al Bilancio per stanziare contributi economici in favore delle associazioni culturali della nostra città” spiegano i consiglieri comunali e componenti della commissione cultura Alessandro Cozzolino, Omar Sarubbo e Nicoletta Zuliani, tornando sull’istituzione di un bando pubblico per aiutare le associazioni culturali, sportive e di promozione sociale premiando il merito e la qualità dei progetti presentati.

Il Consiglio comunale approvò all'unanimità la proposta e nei mesi successivi la Commissione Cultura si mise al lavoro per redigere la bozza del bando pubblico oggi nella disponibilità degli uffici preposti.

Dopo 22 mesi, inspiegabilmente, ancora non è stato pubblicato il bando e non è stato stanziato un euro – denuncia Cozzolino -.  Nei fatti ai cittadini impegnati nella cultura e nel sociale viene negata un’opportunità, un aiuto concreto e vengono lasciati soli. Siamo molto turbati. Perché questi ritardi? Perché il sindaco e la giunta se la prendono comoda? Forse si sono pentiti di aver votato a favore della nostra proposta?”.

“A oggi l’unico strumento a disposizione di un’associazione per ottenere un contributo economico al Comune consiste nel “chiedere al sindaco” al quale è concesso un potere discrezionale, immenso e ingiusto di concedere oppure negare l’aiuto. Noi del Pd non neghiamo il diritto e l’importanza dello strumento del Patrocinio economico che un’amministrazione può rilasciare – aggiunge la consigliera Zuliani -, ma chiediamo che non sia l’unica modalità utilizzata, chiediamo che il cittadino sia liberato dal bisogno di dover necessariamente chiedere alla politica. Questo vale a maggior ragione per un settore come la cultura che (per sua definizione) o è libera o non è”.

Secondo i consiglieri del Pd, se accanto agli strumenti del Patrocinio e del finanziamento diretto si accompagnasse la nascita di un Bando Pubblico, come succede in Provincia, in Regione e in centinaia di Comuni italiani, aumenterebbe la possibilità di selezionare i progetti finanziabili in relazione a criteri oggettivi di qualità e utilità per la comunità.

“Come Pd – conclude Sarubbo - chiediamo di nuovo al Presidente della Commissione Cultura di informare in merito alle ragioni che hanno ritardato la pubblicazione del bando e al Sindaco di adoperarsi da subito per sbloccare questa situazione. Inoltre abbiamo già preparato un emendamento che presenteremo tra qualche giorno quando inizierà la discussione sul Bilancio 2013 con il quale chiediamo di istituire un capitolo denominato “Bando Comunale annuale per l’erogazione di contributi alle Associazioni Culturali” per un ammontare di almeno 50mila euro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun contributo alla cultura, denuncia il Pd: Comune “bloccato”

LatinaToday è in caricamento