rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Gioco e solidarietà, l'onlus di Latina Changamano a Ludica Roma

A Ludica, la fiera del gioco che si inaugura venerdì 29 novembre alla Alla Fiera di Roma, grazie alla Onlus pontina si potrà giocare a Bao per abbinare divertimento e solidarietà

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Il Bao è uno dei tantissimi giochi, che vanno sotto il nome di mancala, basati su una "semina" di pedine o semi in buche. Questi giochi sono diffusi soprattutto in Africa e in Asia con diversi nomi e con diverse regole. Si tratta di un gioco antichissimo, noto perfino agli egiziani. Attraverso il commercio si è diffuso lungo le coste asiatiche dell'Oceano Indiano e delle Americhe.

Da venerdì 29 novembre, e fino a domenica 1 dicembre, sarà possibile provarlo a Ludica Roma, il festival italiano dei giochi da tavolo, di ruolo, wargame, softair e videogiochi, che si svolgerà in contemporanea con Ludica Model, evento dedicato agli appassionati di modellismo statico e dinamico, e a Ludica Bimbi, la fiera per i bambini fino a dieci anni. Questo grazie a Changamano, parola della lingua swahili che possiamo tradurre con "cooperazione, collaborazione, solidarietà", che è anche il nome di un'organizzazione laica di Latina che vuole contribuire alla promozione della crescita sociale ed economica delle famiglie più povere della Tanzania e alla diffusione della cultura della solidarietà e della cooperazione.

Il Bao si gioca su una superficie con due o quattro righe di otto buche ciascuna. Questa superficie può essere una tavola (questo è il significato della parola swahili "bao"), ma i materiali usati non sono importanti - si posso fare le buche per terra o nella sabbia, si può usare perfino un portauova. Le "pedine" possono essere costituite da qualsiasi cosa che sia più o meno sferica: sassolini, semi ecc. Il Bao è molto popolare, addirittura forse più del calcio, a Zanzibar e nel territorio continentale della Tanzania. Nonostante la semplicità del materiale usato per le strategie e le tattiche che offre ai giocatori questo gioco può essere paragonato agli scacchi. È uno dei giochi più interessanti e si fonda sull'abilità strategica e sulla rapidità di calcolo aritmetico.

"Per l'attività della nostra organizzazione abbiamo scelto come zone di intervento territori molto poveri - spiegano i responsabili di Changamano - Due esempi: Nyamuswa, tra il lago Vittoria e il parco Serengeti, e Nandembo, ai confini con il Mozambico: In ogni zona abbiamo un gruppo referente locale che ci aiuta nelle proposte e nel coinvolgimento della comunità locale. Ogni volta che ci rechiamo sul posto valutiamo assieme l'andamento dei progetti già avviati, discutiamo della concretezza e della sostenibilità dei progetti da avviare. Nostro fiore all'occhiello è che riusciamo a mantenere molto basse le spese di organizzazione facendo finire quasi totalmente i fondi raccolti in effettivi interventi sul territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco e solidarietà, l'onlus di Latina Changamano a Ludica Roma

LatinaToday è in caricamento