Cisterna, bar chiuso a scuola: protestano gli studenti. Poi l’incontro con il presidente Della Penna

I ragazzi del Polo Tecnico dell'istituto superiore "M. Ramadù" hanno manifestato ieri davanti al Comune per chiedere un miglioramento del servizio di ristoro nella scuola. Poi sono stati raggiunti dal presidente della Provincia per un incontro

Hanno manifestato per chiedere un miglioramento del servizio di ristoro attualmente attivo presso la scuola di via Einaudi. Gli studenti del Polo Tecnico dell’istituto superiore “M. Ramadù” si sono riuniti ieri davanti il Comune a Cisterna per chiedere un intervento al sindaco Eleonora Della Penna, una qualità di presidente della Provincia. 

Nello specifico, i ragazzi hanno chiesto che venga riaperto il bar all’interno dell’istituto, struttura chiusa nel 2015 nell’ottica di una riorganizzazione generale dei servizi di ristoro all’interno di tutte le scuole del comprensorio operata dalla Provincia di Latina prima dell’insediamento di questa Amministrazione.

“Attualmente - spiegano dal Comune - tale servizio è garantito all’interno del Polo Tecnico grazie ad un distributore automatico di snack nonché di bevande calde e fredde, in aggiunta ad un punto di distribuzione di panini e pizzette attivo esclusivamente durante l’orario di ricreazione.

Gli studenti hanno comunque chiesto a gran voce un vero e proprio bar all’interno dell’istituto di via Einaudi per un miglioramento della qualità del servizio, manifestando sotto la sede comunale di via Zanella ma senza inviare precedentemente alcuna richiesta (anche informale) all’Amministrazione provinciale o comunale relativa alla questione”. 

Alla richiesta dei ragazzi di incontrare Eleonora Della Penna, la segreteria del sindaco ha subito predisposto un incontro con una rappresentanza degli studenti per capire i termini della protesta. All’arrivo del presidente però (circa 20 minuti dopo), gli studenti erano già rientrati a scuola ed erano riuniti in assemblea presso la palestra del Polo Tecnico dove sono così stati raggiunti da Della Penna (accompagnata dal funzionario del settore Politiche Scolastiche della Provincia di Latina, Paolo Rotunno).

“Ho insistito per avere subito un confronto diretto con gli studenti – ha commentato Eleonora Della Penna – perché volevo capire esattamente quale fosse il loro problema. E’ emerso che non sono soddisfatti del servizio di ristoro offerto all’interno della loro scuola e così ho disposto delle precise ed immediate verifiche sullo stato della distribuzione di bevande ed alimenti all’interno del Polo Tecnico. Questioni risolvibili in tempi brevi fatta eccezione per la loro richiesta di avere un vero e proprio bar all’interno dell’istituto, cosa che richiede un iter amministrativo comprensibilmente più lungo e articolato. In ogni caso, è apprezzabile la voglia di questi ragazzi di volersi confrontare con le Istituzioni, segno che in loro è già forte un senso di cittadinanza attiva. Sarebbe però, bastato mandare una semplice email o rivolgermi anche informalmente una richiesta di incontro e li avrei ascoltati senza ricorrere alla manifestazione pubblica. Comunque, l’importante ora è migliorare il servizio, così come ci hanno chiesto, e trovare un canale di dialogo diretto e costante con i rappresentanti degli studenti che oggi hanno rischiato anche di essere strumentalizzati politicamente dai soliti sciacalli affamati di disfattismo”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel pomeriggio è seguita anche la nota della dirigenza scolastica dell’istituto superiore M. Ramadù: “In ordine alla manifestazione odierna degli studenti del Polo Tecnico – scrive il Dirigente Scolastico, professoressa Anna Totaro – si precisa che oggetto della protesta è stato unicamente il servizio ristoro, attivo nella sede scolastica di via Einaudi, ritenuto dagli studenti inadeguato alle reali esigenze dell’utenza. La disponibilità immediata della Presidente della Provincia e del funzionario del Settore Politiche della Scuola ad un incontro nella mattinata con gli studenti è stata vivamente apprezzata dagli stessi. L’incontro ha costituito – conclude la Dirigente – momento di confronto costruttivo e di intesa sulle azioni opportune per il miglioramento del servizio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento