Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Corso della Repubblica

Biblioteca comunale, novità a Latina: pronto il regolamento

Soddisfatto Cozzolino del Pd. Dopo la biblioteca digitale, "agevolazione per i non vedenti e riorganizzazione degli spazi interni le nuove proposte"

Novità in vista per la biblioteca comunale; la Commissione Cultura ha approvato la stesura definitiva del regolamento per la biblioteca. L’annuncio viene dato dal consigliere comunale del Pd, Alessando Cozzolino, che, insieme al suo partito, si dice molto soddisfatto “perché sono state accolte le nostre proposte”.

“Anche gli studenti universitari fuorisede, non residenti a Latina, potranno accedere al prestito dei libri – spiega Cozzolino – cosa che fino a oggi era loro negata. In una città universitaria era impensabile limitare il prestito ai soli cittadini di Latina. Sono stati definiti, inoltre, gli ultimi dettagli per la biblioteca digitale, che nelle prossime settimane verrà installata”.

“Il lavoro degli uffici è stato efficace ed efficiente – commenta il consigliere – e la collaborazione proficua tra la maggioranza e l’opposizione ha portato a questo risultato del quale possiamo dirci orgogliosi”. Ma il Pd guarda avanti, consapevole che la cultura e le politiche culturali richiedono un lavoro deve essere continuo e approfondito. “Il regolamento, ampliato e innovato, è servito a dare una svecchiata a quello precedente, desueto e non più adeguato alle esigenze di una biblioteca moderna e di un’utenza accresciuta.  Ma il Partito democratico ha avanzato nuove proposte, da portare in Consiglio comunale”.

“Per la biblioteca digitale sarebbe utile coinvolgere la Latina film Commission e l’Istituto Luce per creare anche un settore video.  Per la riorganizzazione degli spazi esterni – suggerisce Cozzolino – abbiamo pensato a una soluzione con strutture mobili per l’estate che vengono ritirate in inverno. Abbiamo inoltre proposto, e tutta la commissione ha accolto favorevolmente l’idea, di concedere le apparecchiature che si trovano nella saletta per gli utenti con disabilità visive a una associazione per i non vedenti. Oggi quella saletta non viene utilizzata perché per i non vedenti è impossibile raggiungere autonomamente la biblioteca. In questo modo avremmo una saletta in più a disposizione e i non vedenti potrebbero usufruire di apparecchiature all’avanguardia e dei libri a loro dedicati. Abbiamo incaricato gli uffici di prendere i contatti con le associazioni”.

IL REGOLAMENTO - Per la biblioteca Aldo Manuzio e le altre tre sezioni esistenti sul territorio comunale, sono state individuate delle norme comportamentali per rendere più condivisibile e vivibile l’ambiente dove svolgere il servizio ai cittadini, specificatamente:
a) Divieto di fumo in tutti i locali delle Biblioteche del Comune di Latina
b)Adozione di adeguate misure di protezione e di sicurezza del patrimonio librario e documentale (impianto di video sorveglianza)
c) Divieto di utilizzo di telefonia di qualsiasi genere e strumenti di riproduzione sonora in tutti i locali delle biblioteche che possano arrecare disturbo
d) Regole di comportamento all’interno dei locali delle biblioteche (divieto di consumo di alimenti e bevande sui tavoli di consultazione, occupazione illegittima dei posti da sedere…)
e) Utilizzo corretto dei servizi multimediali “internet e wifi”
f) Gestione e corretto utilizzo della sala per ipo/non vedenti e il loro patrimonio librario e informatico
g) Utilizzo corretto della bacheca per annunci come open source
h)Organizzazione funzionale degli spazi interni alla biblioteca, garantendo un corretto utilizzo del piazzale antistante l’ingresso della Biblioteca Comunale Aldo Manuzio
Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente della commissione cultura, Angelo Tripodi, per la rivoluzione che sta avvenendo all’interno della Biblioteca comunale, luogo tra i più frequentati della città.

COMMENTO DAL COMUNE - “A partire da questo regolamento – ha affermato il presidente della Commissione Angelo Tripodi– oltre a dare impulso ad una biblioteca digitale, con la presenza di PC fissi e tablet, e ad estendere il prestito dei libri anche agli studenti universitari che non sono residenti in città, si procede alla regolamentazione di norme comportamentali all’interno della stessa biblioteca che ne migliorano il servizio offerto ai cittadini. Stiamo lavorando anche per realizzare eventi e manifestazioni all’interno del Sistema Bibliotecario comunale che abbiano l’obiettivo di divulgare e diffondere la lettura. C’è ancora molto da fare, in modo particolare il nodo principale è quello di ampliare gli spazi della Biblioteca e di allargarne la fruibilità anche ai non vedenti, considerata l’importante e specifica strumentazione di cui il Comune è dotato, ma sono orgoglioso di questo primo importante risultato e ringrazio per questo la commissione, il dirigente Giancarlo Paniccia e tutti i tecnici comunali. Prossimo obiettivo della commissione è l’approvazione del regolamento per i contributi alle associazioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca comunale, novità a Latina: pronto il regolamento

LatinaToday è in caricamento