Cronaca

Latina Ambiente: approvato il bilancio, ma è scontro tra i soci

Approvato il bilancio relativo all'esercizio 2011 emendato dall'amministrazione comunale; voto contrario del socio privato

Frattura fra il socio privato e quello pubblico di maggioranza. Questo è il quadro emerso durante l’assemblea della Latina Ambiente che si è tenuta nel pomeriggio di ieri.

Durante la riunione è stato approvato il bilancio relativo all’esercizio 2011 con il solo voto favorevole del solo socio pubblico - il Comune di Latina, rappresentato dal sindaco, Giovanni Di Giorgi -; voto contrario del privato. 

Il bilancio è stato così approvato in base all’emendamento proposto dal socio pubblico e relativo “all’accantonamento delle somme a tutela e garanzia dei cittadini”.

“Abbiamo proceduto all’approvazione del bilancio 2011 della Latina Ambiente S.p.A. – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi – pretendendo che in esso venissero riportati i conti così come emersi dagli approfondimenti e dalle analisi che i professionisti della “due diligence” e i dirigenti dell’amministrazione hanno rilevato. Sulla volontà e necessità di portare avanti nella società mista un’operazione trasparenza non ho mai dubitato né esitato e continuerò ad andare avanti così.   

Domani riunirò la mia maggioranza per riferire in dettaglio e chiedere che venga convocato un Consiglio comunale specifico al fine di continuare a portare avanti questa vicenda nel modo più trasparente possibile, così come ho fatto fino ad oggi”.

“Voglio sottolineare a tranquillità di tutti e per evitare eventuali allarmismi e/o strumentalizzazioni al riguardo – continua il sindaco Di Giorgi - che il mio impegno prioritario e quello dell’amministrazione è e sarà nelle prossime settimane improntato a garantire, a prescindere, la massima efficienza del servizio e la tutela dei livelli occupazionali, mettendo in campo titte le azioni che si renderanno necessarie".

Il presidente del Cda della Latina Ambiente, Massimo Giungarelli, afferma: “In coerenza con il lavoro compiuto dai miei predecessori nei due anni precedenti, ritengo ciò che è avvenuto oggi sia un atto doveroso sia nei confronti della società sia della città che ne rappresenta il 51% delle quote.   

Entrando nel merito del bilancio, a fronte del lavoro del Cda tecnico in considerazione di quanto argomentato dagli uffici comunali, considerate la passività potenziali così come certificate dagli uffici comunali, abbiamo ritenuto prudente e trasparente accantonare una adeguata parte e, coerentemente con ciò si è proceduto prima ad emendare e poi ad approvare il bilancio così come emendato”.             

LA REAZIONE DEL PD    

LA POSIZIONE DELLA MAGGIORANZA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina Ambiente: approvato il bilancio, ma è scontro tra i soci

LatinaToday è in caricamento