Cronaca Goretti / Piazzale G. Carturan

D’Angelo: “Un 2012 difficile per i vigili del fuoco. Ma siamo soddisfatti”

Il comandante provinciale traccia il bilancio dell'attività del 115: "Le richieste d'intervento sono diminuite, ma abbiamo dovuto fare i conti con il problema delle sedi dei distaccamenti"

Ottomilaottocentosettanta interventi negli ultimi dodici mesi, a una media di 26 interventi al giorno. E nel complesso diminuiscono gli incendi e incidenti stradali (almeno quelli che hanno richiesto il lavoro degli uomini del 115), ma aumentano i soccorsi prestati a persone in pericolo, gli interventi per dissesto statico e quelli per le aperture di porte bloccate. Un 2012 impegnativo come gli anni precedenti per i vigili del fuoco della provincia di Latina, che hanno dovuto affrontare l’emergenza legata alla chiusura degli edifici dei distaccamenti periferici di Aprilia e Terracina.

Il comandante provinciale Cristina D’Angelo si dice soddisfatta degli sforzi profusi dai suoi uomini nell’anno che sta per chiudersi. “È stato un anno particolarmente difficile, specie nella seconda parte – afferma – dall’estate in poi. Oltre agli interventi, che per fortuna sono diminuiti, ci siano dovuti occupare del problema delle sedi. Stiamo cercando di gestirlo al meglio per garantire la sicurezza del territorio e anche del personale che opera per salvaguardare gli altri”.

Cala, dunque, il numero degli interventi dei vigili del fuoco rispetto a un anno fa: negli ultimi dodici mesi sono stati 8870, contro i 9378 registrati nel 2011. Scendendo nel dettaglio, i segni meno provengono dagli incendi (passati da 4499 a 3606), dagli incidenti stradali (dai 315 di un anno fa ai 300 di quest’anno) e gli interventi per la bonifica di insetti (da 362 a 218).

In aumento gli interventi per dissesto statico (che passano da 599 a 897), soccorso a persone (da 167 a 335), allagamenti (da 235 a 283), apertura porta (da 1382 a 1500), ascensore bloccato (da 320 a 355) e alberi pericolanti (da 431 a 551). Pressoché stabile il numero dei controlli per la prevenzione degli incendi e le verifiche ispettive per la normativa di sicurezza sul lavoro.

Tanto lavoro anche per le sedi antincendio boschive di Sezze, Fondi e Castelforte, che complessivamente hanno eseguito 525 interventi. Intanto sta per risolversi positivamente il problema della sede di Terracina, per la quale presto arriverà l’ok, mentre occorrerà aspettare per una trovare una soluzione temporanea per la sede di Aprilia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D’Angelo: “Un 2012 difficile per i vigili del fuoco. Ma siamo soddisfatti”

LatinaToday è in caricamento