Bilancio della finanza, parola d’ordine: lotta all’evasione fiscale

Nel 2013 scoperti 152 evasori totali che hanno occultato redditi al fisco per 243 milioni di euro. È solo uno degli elementi di un anno di attività delle fiamme gialle; tra gli altri, economia sommersa usura, spaccio e contraffazione

Un momento della conferenza del comandabte Reccia

Lotta all’evasione fiscale in primis, ma anche attenzione alla cosiddetta economia sommersa, alle frodi e ai reati tributari. Questo il lavoro messo in campo dagli uomini della guardia di finanza nel 2013; lavoro di cui è stato tracciato un bilancio questa mattina dal comandante provinciale, il colonnello Giovanni Reccia.

EVASIONE E FRODI FISCALI - In 12 mesi di attività sono stati denunciati in tutta la provincia di Latina 113 persone responsabili di frodi e reati fiscali – in particolare per aver utilizzato o emesso fatture false (16 violazioni), per non aver versato l’IVA (5 casi), per aver omesso di presentare la dichiarazione dei redditi (41 violazioni), per aver presentato la dichiarazione dei redditi fraudolenta/infedele (44 violazioni) o per aver distrutto/occultato la contabilità (23 casi) – e sono stati scoperti 152 evasori totali che hanno occultato redditi al fisco per 243 milioni di euro, scovati soprattutto attraverso le indagini finanziarie e bancarie. A tutto questo vanno poi aggiunti i 25 milioni di ricavi non dichiarati ed i costi non deducibili scoperti sul fronte dell’evasione fiscale internazionale.

INDAGINI PATRIMONIALI – Nel 2013 sono state eseguite 41 indagini patrimoniali, di cui 9 concluse che hanno consentito di avanzare all’Autorità Giudiziaria proposte di sequestro per oltre 40 milioni di euro e di sottrarre alla criminalità organizzata oltre 32 milioni in beni

ECONOMIA SOMMERSA – Durante l’ultimo anno di lavoro la guardia di finanza ha scoperto anche 59 lavoratori completamente “in nero” e 1.334 irregolari, impiegati da 51 datori di lavoro, operanti soprattutto in ristoranti, bar, alberghi, servizi di pulizia, costruzioni edili. Ottomila, invece, i controlli eseguiti sul rilascio di scontrini e ricevute fiscali che hanno messo in luce irregolarità nel 18,50% dei casi (ben al di sotto della media nazionale che supera il 30%). Interessanti anche i risultati ottenuti nel campo dei controlli per gli affitti in nero che hanno interessato soprattutto la zona del litorale pontino con 32 verbalizzati.

USURA - Anche la lotta all’usura è stata caratterizzata da un incremento degli sforzi operativi per tutelare gli imprenditori in difficoltà dall’aggressione degli “strozzini”: 5 le indagini condotte che hanno consentito di denunciare 15 usurai, di  cui 1 tratto in arresto. I tassi usurai praticati sono oscillati tra il 162% ed il 220% annui.

SPACCIO DI STUPEFACENTI - Nel campo degli stupefacenti sono stati sequestrati oltre 120 Kg di sostanze, tra cui 115 di hashish e marijuana, 3 di cocaina e 2 di eroina ed altre sostanze, con 125 persone denunciati a piede libero e 46 arrestate.

CONTRAFFAZIONE-  E ancora, anche il settore della contraffazione al centro del lavoro delle fiamme gialle che in un anno hanno sequestrato 25mila prodotti e denunciato 142 persone; i sequestri hanno riguardato l’abbigliamento (quasi 20.000 di pezzi) e l’elettronica (quasi 5.000).

PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI -  Oltre 88 sono state le denunce all’Autorità Giudiziaria di reati contro la Pubblica amministrazione (peculato, corruzione, abuso d’ufficio, frodi in pubbliche forniture). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un ruolo importante nelle attività della guardia di finanza, come spiegato anche dal comandante Reccia, è svolto anche dal numero di pubblica utilità, il “117” a cui nel corso del 2013 sono arrivate oltre 400 segnalazioni che se hanno fatto registrare un live calo (-15%) rispetto al 2012, hanno interessato in particolar modo l’area tributaria, a significare che la popolazione è stata meglio indirizzata verso quegli aspetti che sono più specifici del settore. Segnalazioni che, in alcuni casi, possono rivelarsi fondamentali come accaduto qualche giorno fa per il sequestro di oppio avvenuto a Pontinia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due nuovi positivi al Covid, chiusi tre locali di Latina: il bar 111, L'Ombelico e la pizzeria Scacco Matto

  • Coronavirus, nelle ultime 24 ore 17 contagi nel Lazio e tre in provincia. I dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: 15 nuovi casi nel Lazio, 2 in provincia di Latina. I dati delle Asl

  • Coronavirus: 12 nuovi contagi nel Lazio, nessuno tra i residenti pontini. I dati delle Asl

  • Coronavirus Sabaudia, due bagnini positivi: chiusi due stabilimenti, una palestra e un bar

  • Coronavirus Sabaudia: bagnino positivo al tampone, chiuso stabilimento balneare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento