Controlli del territorio, il bilancio dei carabinieri: quattro denunce tra Cisterna e Aprilia

A Cisterna scoperta una discarica abusiva e un'auto rubata. Ispezioni dal Nas in quattro locali commerciali del capoluogo, due dei quali sanzionati per violazione delle normative igienico-sanitarie

Vasto servizio di controllo del territorio da parte dei carabinieri della stazione forestale di Cisterna e del Nas di Latina, dei militari del Nucleo operativo e radiomobile di Aprilia e delle stazioni di Cisterna e Norma.

Una denuncia a Cisterna

A Cisterna in particolare, è stato denunciato un 44enne del posto per i reati di ricettazione e gestione e smaltimento illecito di rifiuti. L’uomo è stato trovato in possesso di un’auto risultata rubata ad Anzio lo scorso settembre, che era stata abbandonata all’interno di una discarica abusiva improvvisata dove sono stati rinvenuti anche materiali di scarto edili, fresato di asfalto, materiali plastici e ferrosi, elettrodomestici, batterie e pneumatici.

I controlli ad Aprilia

Ad Aprilia i militari hanno invece denunciato un 62enne per furto, per essersi impossessato, all’interno di una tabaccheria, di un telefono cellulare di proprietà di una dipendente dell’esercizio. Per truffa e sostituzione di persona è stata poi deferita in stato di libertà una donna di 46 anni di Pomezia, che era riuscita a farsi accreditare 500 euro su una postepay sostituendo la sua identità con quella di un’altra persona. Un romano è infine stato denunciato per omessa custodia di armi: i carabinieri hanno trovato una carabina priva di matricola che l’uomo custodiva in un appartamento di Aprilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ispezioni del Nas nel capoluogo pontino

I carabinieri del Nas di Latina hanno controllato quattro esercizi commerciali ed elevato sanzioni  a due delle attività per violazioni delle normative igienico sanitarie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento