rotate-mobile
Cronaca Ponza

Ispezioni e multe nei locali e in mare: controlli intensificati a Ponza e Ventotene

Il bilancio dell'attività Mare sicuro 2023 condotta dalla guardia costiera. Attenzione puntata alla sicurezza in mare, sul noleggio attrezzature balneari e attività diportistiche

Ferragosto alle porte segnerà il periodo di massima affluenza turistica nell’arcipelago pontino. A fronte di un incremento delle attività diportistiche e balneari, già dallo scorso 6 agosto l’ufficio circondariale marittimo di Ponza ha ulteriormente intensificato l'attività di controllo a garanzia della sicurezza della navigazione, soprattutto in prossimità di specchi d'acqua o spiagge interdette o soggetti a intenso traffico.

Intanto, nella mattina del 10 agosto, nell’ambito di una task force composta dal personale della polizia locale, della stazione dei carabinieri e dell'ufficio del Manio marittimo del Comune di Ponza, a seguito di un controllo in località Piscine Naturali, è stato denunciato all'autorità giudiziaria un uomo che esercitava, senza titoli e autorizzazioni, attività di noleggio ombrelloni in un'area ad elevato rischio di dissesto idrogeologico e oggetto di un provvedimento di interdizione emesso dal Comune. Sono state dunque sequestrate 22 attrezzature balneari e il soggetto è stato denunciato per abusiva occupazione di demanio marittimo e violazione del provvedimento di interdizione.

Sia a terra che in mare è stata messa in campo una capillare attività di verifica sul rispetto della specifica normativa in materia di locazione e noleggio di unità da diporto, che ha portato in pochi giorni ad elevare 17 sanzioni amministrative per un importo totale di quasi 9.000 euro. In particolare nel corso di un controllo in mare, è stata accerta l’abusiva attività di locazione di unità da diporto senza le prescritte autorizzazioni. Per l’utilizzo commerciale di unità da diporto sono infatti necessarie visite, certificazioni e dotazioni aggiuntive a garanzia di qualità e sicurezza. Al trasgressore è stata comminata una sanzione da 3.672 euro.

Le ispezioni e i controlli hanno poi riguardato il settore della ristorazione. Nel corso della mattinata di ieri, insieme al personale della Asl di Latina- dipartimenti servizio veterinario e igiene pubblica, sono stati sottoposti a verifica due ristoranti del centro di Ponza. Tutto regolare sotto il profilo dell’etichettatura e della tracciabilità dei prodotti; ma il personale ha imposto alcune prescrizioni di carattere tecnico-operativo a cui i ristoratori dovranno adeguarsi entro le tempistiche assegnate o incorreranno in una sanzione compresa tra 500 e 1500 euro.

Anche l'ufficio locale marittimo di Ventotene ha rafforzato l’attività di controllo, con una particolare attenzione rivolta all’attività di vigilanza a tutela dell’Area Marina Protetta. In questo contesto sono stati elevati due verbali da 344 euro ciascuno nei confronti di altrettanti conduttori di unità da diporto che transitavano illecitamente nella zona integrale di riserva. L’attività di controllo e di prevenzione proseguirà anche nei prossimi giorni per garantire lo svolgimento in sicurezza delle attività diportistiche e balneari in un’area di elevato pregio turistico e paesaggistico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ispezioni e multe nei locali e in mare: controlli intensificati a Ponza e Ventotene

LatinaToday è in caricamento