rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Controlli sui treni e nelle stazioni, il bilancio dell'attività della polizia ferroviaria nel Lazio

Sono 3720 le persone identificate, tre gli arresti, diverse le persone soccorse che si erano allontanate dalle proprie abitazioni

Sono 3720 le persone identificate, tre gli arresti, 14 i denunciati in stato di libertà, 108 pattuglie impiegate a bordo treno per  265 treni scortati, 13 contravvenzioni amministrative. E' il bilancio dell’attività messa in campo dal personale della polizia ferroviaria del compartimento per il Lazio nel corso della settimana scorsa con l’impiego su tutto il territorio regionale di 437 pattuglie. 

Nella scorsa settimana la polizia ferroviaria è intervenuta nell'assistenza ad alcune persone che per vari motivi si erano allontanate dalle varie abitazioni; in particolare tra il 10 e l’11 giugno sono state rintracciate: una ragazzina straniera che, mentre si trovava a Roma con i propri genitori, si era allontanata da loro e aveva preso un treno per il nord; un giovane italiano che si trovava su un treno proveniente da Nettuno, in apparente stato confusionale e un 40enne che era stato visto camminare lungo i binari della stazione di Roma Termini, allontanatosi da Latina. Grazie all’intervento delle pattuglie presenti nelle stazioni di Civitavecchia e di Roma Termini, le persone soccorse sono state riaffidate ai familiari.

Dall’inizio dell’anno ad oggi sono 71 i minori rintracciati dal personale della polizia ferroviaria del Lazio. Nella mattinata del 13 giugno invece, sono stati arrestati dagli agenti della squadra di polizia giudiziaria due cittadini algerini, di 42 e 35 anni, noti come ladri seriali. Gli stranieri si aggiravano all’interno della stazione di Roma Termini e,  approfittando della ressa dei viaggiatori in salita e discesa dai treni, rubavano i bagagli di alcuni turisti stranieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sui treni e nelle stazioni, il bilancio dell'attività della polizia ferroviaria nel Lazio

LatinaToday è in caricamento