Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Cisterna di Latina

BioBlitz al Pantanello, oltre 1000 persone hanno esplorato il Parco

Successo per la 2 giorni nel parco a Cisterna. Attiva la presenza del Comune con servizio navetta, butteri a cavallo, prodotti tipici e mobilità sostenibile

Oltre mille persone alla lunga maratona ambientale del BioBlitz che lo scorso 17 e 18 maggio si è tenuta presso il Parco naturale Pantanello. Per 26 ore, giorno e notte, scienziati, ricercatori, esperti ma anche giovani, famiglie, curiosi ed appassionati della natura hanno esplorato e censito la biodiversità di Pantanello nell’ambito dell’iniziativa nata negli Stati Uniti nel 1996, su iniziativa del National Park Service e sostenuta dalla prestigiosa rivista National Geographic.

Con il supporto di specialisti delle Università di Roma La Sapienza, Tor Vergata, Roma 3, e di due delle Università del CURSA, Molise e Tuscia, sono stati raccolti dati che confluiranno nell’Osservatorio regionale per la Biodiversità, nell’osservatorio Europeo LifeWatch e nella banca dati mondiale dell’Encyclopedia Of Life.

“Uno sforzo organizzativo notevole che ha regalato a grandi e piccini un momento significativo di riflessione ed accrescimento personale – ha commentato il presidente della Fondazione Caetani, PierGiacomo Sottoriva -. Prendere coscienza della biodiversità nell’ambito di una esperienza collettiva è ancor più sorprendente: i gruppi hanno esplorato lo stesso tratto di parco in turni successivi di due ore, eppure, ciascun gruppo ha vissuto un’esperienza diversa. L’ambiente cambia continuamente, così le forme di vita, i colori, i profumi, le sensazioni”.

Il Comune di Cisterna è stato tra i principali sostenitori del BioBlitz; per l’evento ha messo a disposizione un servizio di bus navetta dalla stazione ferroviaria fino al Pantanello e ritorno, ha fornito il servizio di sicurezza e viabilità con Polizia Locale e Protezione Civile, ha animato le giornate con una rappresentanza dei butteri a cavallo, ha curato i trasporti interni con i mezzi ad impatto zero del Pomos, ha allestito stand informativi e di degustazione dei prodotti tipici come kiwi, dolce del buttero, vino, mozzarelle ed altro.

“E’ stata un’esperienza entusiasmante – afferma il vice sindaco Alberto Filippi – che ha visto Cisterna protagonista a livello internazionale per un aspetto importante quale è quello del suo patrimonio naturale e della storia legata alle paludi ed ai butteri. Ringraziamo la Fondazione Caetani ed il successo di questo evento conferma quanto sia importante la sinergia per l’attrazione di turismo e visitatori che attraverso simili iniziative conoscono, apprezzano e divulgano le ricchezze del nostro straordinario territorio”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BioBlitz al Pantanello, oltre 1000 persone hanno esplorato il Parco

LatinaToday è in caricamento