rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Bollette pazze in Comune, nessun allaccio abusivo ma anomalie tecniche

Dopo le tariffe del telefono da capogiro fatte arrivare all'amministrazione, l'avvocato Mignano ha incontrato il direttore della Telecom che ha confermato le anomalie non dipendenti dagli utenti

Si continua a parlare della vicenda legata alle tariffe da capogiro relative alle utenze telefoniche mobile fatte recapitare all’amministrazione comunale di Latina.

Dopo l’intervento di Di Giorgi che annunciava l’arrivo di bollette pazze in Comune, il capogruppo e consigliere comunale del Pd di Latina, Giorgio De Marchis, aveva chiesto l’intervento della Commissione Trasparenza per fare luce sulla questione.

E oggi lo stesso Ente di piazza del Popolo ha fatto sapere che il coordinatore dello staff del sindaco, l’avvocato Giacomo Mignano, ha incontrato il direttore generale della Telecom, il dottor Paone.

“Questi – annuncia il Comune - ha confermato che l’eccessivo traffico dati rilevato su alcuni telefoni mobili in uso al Comune di Latina, tra i quali quello del sindaco Di Giorgi, e contestato dallo stesso Comune, è dovuto ad anomalie tecniche non dipendenti dagli utenti. Dopo l’ennesima verifica in tal senso il dottor Paone ha accolto le contestazioni arrivate dal Comune di Latina e stralciato le bollette contestate, che non saranno quindi pagate dal Comune di Latina”.

“Il dottor Paone mi ha garantito l’immediato stralcio delle fatture, con apposita delibera del competente organo della Telecom”, ha commentato l’avvocato Mignano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette pazze in Comune, nessun allaccio abusivo ma anomalie tecniche

LatinaToday è in caricamento