Tenta di spedire una bomba della seconda guerra mondiale in Inghilterra, arrestato

Il pacco sospetto è stato individuato all'aeroporto di Ciampino. Gli agenti del commissariato di Formia hanno perquisito l'abitazione dell'uomo e ritrovato altri residuati bellici tra cui bombe a mano, bossoli e pistole

Un pacco sospetto indirizzato in Inghilterra, inviato attraverso una società di spedizione all’aeroporto di Ciampino. Quel pacco conteneva una bomba a mano MK II, di fabbricazione inglese, risalente alla seconda guerra mondiale. Il personale della Polaria di Ciampino ha sequestrato il pacco, verificando che la bomba risultava priva di detonatore e di carica esplosiva.

Il pacco era stato spedito da un uomo di Santi Cosma e Damiano, Giuseppe Mendico, arrestato nel corso della notte dalla polizia per violazione delle leggi sulle armi.

Un arresto che scaturisce dalle comunicazioni inviate dall’Ufficio di frontiera di Roma Ciampino. Per competenza territoriale, gli agenti del commissariato di Formia si sono recati presso l’abitazione dell’uomo, a Santi Cosma, per effettuare una perquisizione domiciliare. Nell’abitazione sono stati rinvenuti numerosi residuati belllici della seconda guerra mondiale, tra cui bombe a mano, tre ogive, oltre cento bossoli, una baionetta e due pistole antiche con carica a polvere da sparo. Tutto era perà privo di innesco o polveri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mendico, dopo le formalità di rito, è stato associato presso le camere di sicurezza del commissariato di Formia in attesa del giudizio per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento