Cronaca

Botte alla compagna poi chiusa in bagno con la figlioletta, 28enne arrestato

Il terribile episodio nella notte a Latina. I carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi del giovane accusato di maltrattamenti in famiglia continuati, lesioni personale e sequestro di persona

L’ha picchiata e poi segregata in casa, ultimo episodio di una convivenza con il suo compagno fatta di aggressioni e maltrattamenti.

E’ finito con l’arresto dell’uomo, un 28enne originario del Ghana, l’incubo di una giovane di 24 anni di nazionalità nigeriana.

Tutto è successo nella notte quando il 28enne ha prima picchiavo violentemente la convivente per poi chiuderla nel bagno insieme alla figlia di due anni.

Provvidenziale l’intervento dei carabinieri, giunti immediatamente sul posto dopo la degnazione, che hanno arrestato l’uomo con le accuse di maltrattamenti in famiglia continuati, lesioni personale e sequestro di persona.

Per lui si sono aperte le porte della casa circondariale di Latina, mentre la ragazza, medicata, ha riportato lesioni guaribile in 10 giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte alla compagna poi chiusa in bagno con la figlioletta, 28enne arrestato

LatinaToday è in caricamento