Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Sequestrato e picchiato in palestra, papà vuole convincerlo a lasciare la figlia

Il giovane rinchiuso per mezz’ora in una palestra insieme ad un altro giovane; entrambi sono stati picchiati. I fatti nel marzo scorso. Arrestati un 43enne e il complice per lesioni aggravate e sequestro di persona

Cerca di convincerlo ad interrompere la relazione con la figlia a suon di calci e pugni. Vittima un giovane di Latina che insieme ad un altro ragazzo è stato sequestrato e picchiato all’interno di una palestra.

L’episodio nel marzo scorso per il quale oggi la polizia ha arrestato due 43enni, uno dei quali padre della ragazza, eseguendo le due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip del tribunale di Latina Giuseppe Cairo su richiesta del sostituto procuratore Claudio De Lazzaro.

Le indagini sono state avviate appunto nel marzo scorso dopo che i due giovani furono malmenati -, riportando ferite alla testa, escoriazioni e contusioni alle gambe - e tenuti segregati per circa mezz’ora nella palestra del capoluogo.

Alla base dell’aggressione, come emerso dalle indagini della II sezione della Squadra Mobile, appunto la relazione tra la figlia di uno dei due uomini e uno dei due ragazzi, relazione che il padre della giovane voleva assolutamente interrompere tanto da arrivare ad attirare con uno stratagemma, insieme al suo complice, le vittime nella palestra per poi rinchiuderle per circa mezz'ora nella sala massaggi e picchiarle.

Dopo l’intervento delle Squadre Volanti, i colleghi della Mobile hanno così avviato le indagini e raccolto una serie di indizi nei confronti dei 43enni tanto da convincere l’autorità giudiziaria ad emettere le ordinanze entrambe in carne nei confronti del padre della ragazza, in quanto rilevato il concreto pericolo di reiterazione del reato considerate le sue passate condanne per gli stessi reati, e dell’altro uomo per aver falsamente dichiarato all’arrivo delle Volanti che nulla di anomalo era avvenuto fintato che egli si trovasse all’interno della palestra divenne di fatto complice.

Dovranno rispondere di lesioni aggravate e sequestro di persona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato e picchiato in palestra, papà vuole convincerlo a lasciare la figlia

LatinaToday è in caricamento