Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Piccarello / Via A. Coletta

Paura ad Equitalia, busta con polvere sospetta nella sede di Latina

Il nucleo speciale dei vigili del fuoco ha recapitato il plico che, dopo essere stato sequestrato, sarà sottoposto ad accertamenti per capire leventuale pericolosità della sostanza

L’allarme ai vigili del fuoco è arrivato poco prima di mezzogiorno. Una busta contenente una polvere bianca sospetta è stata fatta recapitare questa mattina presso la sede pontina di Equitalia che si trova sulla Monti Lepini.

L’amara e inquietante scoperta è stata fatta direttamente dal direttore della sede locale della società pubblica italiana incaricata della riscossione nazionale dei tributi.

Sul posto oltre agli agenti dei vigili del fuoco con il nucleo speciale NBCR (Nucleo Biologico Chimico Radiologico) anche la Digos della Questura di Latina e i sanitari del 118. Gli agenti del 115 si sono occupati di prelevare la busta che si trovava nella stanza del direttore.

Con uno specifico protocollo di sicurezza, con tanto di maschera antigas, dopo che gli uffici erano stati fatti evacuare, hanno così rinvenuto il plico che è stato inserito in un contenitore specifico. Il tutto sarà poi consegnato ai tecnici di laboratorio dell’Arpa Lazio che provvederanno alle analisi per risalire alla natura della polvere contenuta all’interno della busta per capirne l’eventuale pericolosità.

Secondo le prime indiscrezioni il plico, che pare contenesse anche una lettera, è stato ritrovato dallo stesso direttore che nell’aprire la busta ha visto fuoriscire la polvere. Immediato l’allarme alla Questura di Latina e ai vigili del fuoco. Di seguito l’uomo è stato trasferito dai sanitari del 118 all’ospedale Goretti per degli accertamenti.

L’episodio di oggi arriva in seguito ad una serie di gesti minatori che avevano visto protagoniste altre sedi nazionali di Equitalia, prima fra tutte quella della capitale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura ad Equitalia, busta con polvere sospetta nella sede di Latina

LatinaToday è in caricamento