Cronaca

Caccia, Regione: proroga fino al 10 febbraio per alcune specie

Per alcune specie come colombaccio, cornacchia, grigia, gazza e ghiandaia è stata posticipata la chiusura della caccia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

“La Regione Lazio, sentito il parere favorevole dell’Ispra, ha decretato il posticipo della chiusura della caccia al prossimo 10 febbraio alle specie colombaccio, cornacchia grigia, gazza e ghiandaia.

L’esercizio venatorio alle specie autorizzate sarà possibile esclusivamente nella forma dell'appostamento fisso o temporaneo senza l'ausilio del cane.

Nelle Zone di Protezione Speciale (ZPS) la caccia è consentita nei giorni di giovedì e domenica, mentre il limite del carniere giornaliero, per ciascun cacciatore, è di 20 capi complessivi per le specie consentite, dei quali, comunque, non più di 5 capi per il colombaccio.

I cacciatori residenti nella regione Lazio possono cacciare esclusivamente nel territorio dell’Ambito Territoriale di Caccia (ATC) al quale sono iscritti. Per la sola specie del colombaccio l’esercizio venatorio è consentito anche in regime di mobilità nel limite stagionale di venti giornate. Il testo del decreto regionale del 30.1.2014 (n.T00021) è consultabile sul sito www.agricoltura.regione.lazio.it”.

Così in una nota la Regione Lazio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia, Regione: proroga fino al 10 febbraio per alcune specie

LatinaToday è in caricamento