Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Fondi

Fondi: ucciso per errore durante una battuta di caccia, altre 8 denunce

Il drammatico episodio il giorno della vigilia di Natale, quando un 51enne esplose un colpo con il proprio fucile raggiungendo accidentalmente il proprio amico. Dopo ulteriori indagini i carabinieri hanno denunciato altre 8 persone

Altre 8 denunce da parte dei carabinieri al termine delle indagini avviate in seguito al drammatico incidente durante una battuta di caccia al cinghiale avvenuto la vigilia di Natale a Fondi quando un uomo venne ucciso accidentalmente da un amico.

Le altre 8 persone del luogo deferite dai militari della locale tenenza sono considerate responsabili a vario titolo dei reati di esercizio abusivo di caccia all’interno di parco naturale, introduzione abusiva di armi all’interno di parco naturale,  esercizio di battuta di caccia al cinghiale in un giorno vietato e concorso in omissione di soccorso.

I FATTI - I fatti risalgono al 24 dicembre dello scorso anno quando un gruppo di amici era uscito per una battuta di caccia al cinghiale.

Durante l’uscita, un uomo di 51 anni di Fondi ha sparato un colpo di fucile ferendo a morte il suo amico, pensando fosse un cinghiale. Una tragica fatalità che ha causato la morte del 45enne raggiunto accidentalmente al torace dal colpo esploso dall’amico.

Il 51enne è stato denunciato per omicidio colposo, mentre gli accertamenti dei carabinieri sono poi proseguiti arrivando alle altre 8 denunce. “Le successive indagini - si legge in una nota dei carabinieri - hanno consentito di accertare che, in quella circostanza, i predetti denunciati, dopo essersi abusivamente introdotti con le armi all’interno del parco naturale regionale dei Monti Aurunci, esercitavano una battuta di caccia al cinghiale in un giorno vietato per tale attività venatoria”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi: ucciso per errore durante una battuta di caccia, altre 8 denunce

LatinaToday è in caricamento