Trovato morto in casa con una ferita alla testa: indagini in corso

La Procura ha disposto l'autopsia sul corpo dell'uomo. La dinamica dell'accaduto è in fase di ricostruzione. Indagano i carabinieri della compagnia di Latina

E' stato identificato l'uomo trovato morto questa mattina in un'abitazione di Sezze, in via Piagge Marine. Si tratta di un rumeno di 65 anni, Gheorge Hici, bracciante agricolo. Ancora da chiarire le circostanze che hanno portato al decesso.

L'uomo presentava infatti una ferita sulla regione frontale della testa, ma l'esame esterno sul corpo effettuato dal medico legale Tommaso Cipriani non ha potuto chiarire se la ferita lacero contusa sia stata la causa diretta della morte. Le ipotesi restano quindi tutte aperte, da quella di una morte violenta a quella di una caduta accidentale in seguito a un malore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non risulta indagati, ma è al vaglio la posizione di un connazionale dell'uomo che condivideva con il 65enne l'appartamento di Sezze e che ha lanciato l'allarme ritrovando il corpo riverso a terra. Sul cadavere è stato disposto l'esame autoptico che verrà effettuato fra le giornate di domani e mercoledì. Le indagini sono affidate ai carabinieri del Norm della Compagnia di Latina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina, 227 i contagiati in provincia. Nel Lazio 173 casi positivi in un giorno

  • Coronavirus Latina: 237 contagi in provincia, 195 casi positivi in più nel Lazio in un giorno

  • Coronavirus Latina: 193 i casi positivi nella provincia pontina, 1540 in tutto il Lazio

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Fondi: il termoscanner individua un positivo al Mof, 140 screening su casi sospetti

  • Coronavirus, prima vittima a Latina: era un dipendente dell'Inps. Morto anche un anziano di Fondi

Torna su
LatinaToday è in caricamento