rotate-mobile
Cronaca Latina Scalo / Via Appia

Cade nel canale della Acqua Alte, salvato grazie ad una prostituta

La giovane donna, sentiti i lamenti provenire, ha lanciato l'allarme. L'uomo di 42 anni tratto in salvo dai vigili del fuoco dopo dieci ore trascorse nella notta nel canale. Soccorso è stato poi portato in ospedale

E’ caduto nel canale delle Acque Alte dove è rimasto per circa dieci ore: è miracolosamente salvo l’uomo protagonista della disavventura avvenuta nella notte al civico 59 dell’Appia al confine tra i comuni di Cisterna e Latina.

Il 42enne Roberto A. di Latina è stato salvato dai vigili del fuoco intervenuti questa mattina intorno alle 9 dopo che l’allarme è stato lanciato da una donna, probabilmente una prostituta, che ha sentito i lamenti provenire dal canale mentre si trovava a passare lungo la strada.

Giunti sul posto gli uomini della squadra 1A del comando provinciale dei vigili del fuoco, al seguito del capo squadra Claudio Foggia, hanno trovato l’uomo ferito, in condizioni di salute precarie e molto infreddolito; ai soccorritori il 42enne ha poi raccontato di trovarsi lì dalle 23 di ieri sera.

Soccorso dagli specialisti del Saf - Soccorso Alpino fluviale - dei vigili del fuoco che, dopo essersi calati dalla strada nel canale, hanno provveduto a rassicurare e immobilizzare il malcapitato poi messo in sicurezza, imbracato e trasportato con una barella in strada, è stato infine affidato alle cure dei sanitari del 118.

canale_soccorso_vigili_fuoco-2

Immediato il trasporto del ferito - avrebbe riportato una frattura alla gamba e ad un’anca - presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina per le cure del caso e gli accertamenti, viste le condizioni delicate del 42enne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade nel canale della Acqua Alte, salvato grazie ad una prostituta

LatinaToday è in caricamento