rotate-mobile
Cronaca Fondi

Camorra, latitante campano arrestato in una villetta a Fondi

L'uomo, ritenuto vicino al clan camorristico Amodio-Abrunzo, è stato scovato in una villetta vicino al mare che aveva affittato a nome della madre. Il 15 aprile era scampato ad un blitz delle forze dell'ordine

È stato rintracciato e arrestato dai carabinieri in una villetta a Fondi che aveva preso in affitto durante la sua latitanza.

Le manette sono scattate ai polsi di Vincenzo Vilmi, 37enne ritenuto vicino al clan camorristico Amodio-Abrunzo, chiamato anche degli “scissionisti” di Barra.

L’uomo era sfuggito al blitz delle forze dell’ordine del 15 aprile scorso, durante il quale furono arrestate 9 persone affiliate allo stesso clan, alcune delle quali accusate dell'omicidio di Vincenzo Bottiglieri.

A qualche giorno di distanza il 37enne è stato rintracciato nella villetta vicino al mare di Fondi, nella zona di Capratica, dove aveva trovato rifugio e che aveva affittato a nome della madre, con la quale ha passato le vacanze pasquali.

Durante l’arresto l’uomo non ha opposto resistenza e, probabilmente ricercato dai killer della famiglia Cuccaro, alla vista dei carabinieri avrebbe esclamato “Meno male che siete voi”. Durante il blitz in manette anche Ivan Cirella, 41 anni trovato insieme al 37enne e ritenuto vicino allo stesso clan e accusato per favoreggiamento personale aggravato dalle finalità mafiose.

Vilmi è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Napoli, su richiesta della direzione distrettuale antimafia partenopea, per associazione per delinquere di stampo mafioso ed estorsione aggravata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra, latitante campano arrestato in una villetta a Fondi

LatinaToday è in caricamento