Camorra: catturato a Latina boss Michele Cuccaro, tra i ricercati più pericolosi in Italia

Inserito nell'elenco del Ministero dell'Interno dei ricercati più pericolosi d’Italia, il 49enne è ritenuto elemento di vertice dell'omonimo clan di Napoli. Trovato dai carabinieri nascosto in un casolare in campagna a Cisterna

E’ stato trovato dai carabinieri nascosto in un casolare di campagna della provincia di Latina, Michele Cuccaro, 49enne ritenuto elemento di vertice dell'omonimo clan attivo nei quartieri a Est di Napoli.

L’uomo, inserito nell'elenco del Ministero dell'Interno dei ricercati più pericolosi d’Italia, è stato catturato nel territorio pontino dai Gruppo di Torre Annunziata che l'hanno scovato e ammanettato. 
Cuccaro, che si nascondeva in un casolare di campagna a Cisterna era armato quando è stato trovato dai militari; circondato, si è arreso e ha consegnato la pistola ai carabinieri.

Il 49enne era ricercato dal luglio del 2013 e latitante dal novembre dello stesso anno perché destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, traffico di stupefacenti, contrabbando e altri reati.

Il 21 giugno scorso, venne arrestato a Napoli il fratello Luigi Cuccaro, anche lui latitante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento