Cronaca

Sequestro da 65 milioni di euro ai Mallardo; sigilli anche a Latina

L'operazione della guardia di finanza di Roma nei confronti del clan camorristico ha toccato anche la provincia pontina

Ha raggiunto anche la provincia di Latina l’operazione, denominata “Bad Brothers”, della guardia di finanza di Roma che ha fatto scattare i sigilli a beni per oltre 65 milioni di euro al clan camorrista Mallardo.

I sequestri, eseguiti tra Lazio, Campania ed Emilia Romagna dai finanzieri del nucleo polizia tributaria della capitale, ha interessato beni mobili ed immobili - alberghi, ristoranti, concessionari di auto e oltre 170 immobili - per un valore complessivo di oltre 65 milioni.

Tra i beni sequestrati dalle fiamme gialle anche una concessionaria di Fondi oltre a complessi residenziali in costruzione tra Fondi, Latina e Bologna.

Nello specifico, il sequestro - disposto dalla Sezione misure di prevenzione del tribunale di Latina (presidente Pierfrancesco De Angelis) - ha riguardato: patrimonio aziendale e relativi beni di 11 società, con sede nella provincia di Latina, Napoli, Caserta e Bologna, di cui tre operanti nel settore delle costruzioni di edifici, una nel commercio di porcellana, due nel commercio di autoveicoli, due nel settore dell'intermediazione immobiliare e tre nel settore alberghiero e della ristorazione; quote societarie di ulteriori 4 società, con sede nella provincia di Napoli, Ferrara e Bologna, di cui tre operanti nel settore della costruzione di edifici e una nell'intermediazione immobiliare; 174 unita' immobiliari (tra Latina, Napoli, Caserta, Ferrara e Bologna); 25 tra auto e moto, tra cui 3 vetture d'epoca; numerosi rapporti bancari, postali, assicurativi e azioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro da 65 milioni di euro ai Mallardo; sigilli anche a Latina

LatinaToday è in caricamento