rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Terracina

Terracina, camorrista in vacanza arrestato mentre prende il sole

Le manette sono scattate ai polsi di un 41enne ritenuto elemento di spicco del clan Polverino; ricercato, aveva trovato rifugio con la sua famiglia in una villetta sul lungomare pontino

Era comodamente sdraiato su un lettino, presso un lido sul lungomare di Terracina prendeva tranquillamente il sole quando sono arrivati i carabinieri.

Così i militari del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli, nel tardo pomeriggio di ieri, hanno catturato Gaetano Tufo, di 41 anni, ritenuto elemento di spicco del clan Polverino operante nei comuni a nord di Napoli.

L'uomo, nato a Mugnano di Napoli ma residente a Marano, sempre nel Napoletano, era ricercato da oltre due mesi, dopo essere stato colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 31 maggio scorso dal Tribunale di Napoli, per i reati di associazione a delinquere di tipo mafioso, finalizzato allo spaccio internazionale di sostanze stupefacenti.

I carabinieri sono arrivati al 41enne nel corso di ricerche effettuate con servizi di osservazione e pedinamento; in particolare nel corso di successivi accertamenti i militari hanno scoperto che l'uomo negli ultimi giorni aveva spostato il suo rifugio proprio in una villetta lussuosa di Terracina dove aveva intenzione di trascorrere le vacanze con la famiglia. Tufo è stato condotto nel carcere di Secondigliano a Napoli.

L'INTERVENTO DI ANTONIO TURRI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terracina, camorrista in vacanza arrestato mentre prende il sole

LatinaToday è in caricamento