Cane picchiato e ucciso a Campoleone. Sporta denuncia ai carabinieri

L’episodio è accaduto domenica 11 ottobre nella frazione tra Aprilia e Languivo; a segnalarlo l’associazione animalista Amici Di Birillo Onlus di Aprilia: “La maremmana di due anni vittima di estrema violenza. Forse usato un bastone”

E’ stato picchiato con violenza, forse anche con l’utilizzo di un bastone; soccorso è morto dopo poche ore. Bruttissimo episodio di violenza nei confronti di un cane, una maremmana di circa due anni, accaduto domenica 11 ottobre a Campoleone, nel territorio al confine tra Aprilia e Lanuvio.

A denunciare, e condannare fermamente “l'estrema violenza di cui è stata vittima un cane randagio, assolutamente mansueto” l’associazione animalista Amici Di Birillo Onlus di Aprilia.

“L'animale veniva regolarmente sfamato ed accudito da un nostro volontario - spiega l’associazione in una nota -, persona conosciuta e stimata in zona, oltre che Guardia Zoofila.

Domenica 11 ottobre, il nostro volontario è stato avvisato del ritrovamento del cane. L'animale versava in condizioni gravissime - raccontano ancora dall’associazione -. La bestiola è stata soccorsa immediatamente dal servizio veterinario, presenti anche i carabinieri di Aprilia. Condotta al pronto soccorso, la maremmana moriva poche ore dopo”.

Come raccontano Amici Di Birillo Onlus, “sono state riscontrati e certificati segni di percosse. Le condizioni del cane sono state ulteriormente approfondite con esami radiologici che hanno altresì evidenziato la frattura dell'osso nasale, del temporale e della mandibola. La certificazione medico veterinaria riporta: ‘Le lesioni riscontrate dalla visita clinica risultano essere compatibili con traumi da corpo contundente (bastoni, mazze e affini)’”.

Nel frattempo è stato presentato regolare esposto ai Carabinieri di Aprilia. “Se individuati - concludono dall’associazione -, i colpevoli dovranno rispondere del reato di maltrattamento animale e rispondere delle conseguenze. Come previsto dagli articoli 727 e 544 bis del Codice Penale. La nostra riflessione è che chi commette un'atto tanto grave verso un'animale inerte, manifesta una violenza inaudita. Possibile verso qualsiasi forma di vita. Come Associazione Animalista, come cittadini e come uomini, condanniamo qualsiasi forma di violenza. Manifestiamo quindi il nostro dolore e sgomento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento