Tre cani investiti sulla Pontina, uno è morto. L’appello dell’associazione “Amici di Birillo”

E’ accaduto questa mattina nel territorio di Aprilia; un secondo cagnolino è ferito e del terzo non si hanno notizie. I volontari: “Serve un canile comunale e una campagna di informazione su microchippatura e sterilizzazione”

Tre cagnolini sono stati investiti questa mattina, 5 dicembre, sulla Pontina. E’ accaduto nel territorio di Aprilia, nei pressi dell’uscita Campo di Carne in direzione Roma. Uno dei tre cagnolini vaganti di piccola taglia purtroppo è morto sul colpo, un altro è rimasto ferito ed è stato trasportato a Latina mentre del terzo non si hanno più notizie. 

Sull’incidente di questa mattina, le cui “conseguenze potevano essere peggiori, sia per gli animali che per gli automobilisti”, è intervenuta l’associazione di Aprilia Amici di Birillo Onlus

“I primi soccorsi sono arrivati dai passanti, che ringraziamo per l’intervento e per non aver ignorato l’obbligo del soccorso previsto dall’articolo 189 del Codice della Strada, come invece ha fatto il colpevole dell’investimento che ricordiamo, se identificato, potrebbe essere accusato anche del reato di uccisione di animali ai sensi dell'articolo 544 bis c.p. 

Risale a ieri - proseguono i volontari dell’associazione Amici di Birillo - la nostra segnalazione alle Istituzioni competenti: la zona è fortemente colpita dal randagismo. Anche se parlare di randagismo non è corretto, poiché il fenomeno è alimentato in prevalenza da casi di omessa custodia di cani padronali, oltretutto non microchippati né sterilizzati”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Da mesi chiediamo interventi in materia. Manca una struttura di riferimento sul nostro territorio e non si effettuano campagne di microchippatura e sterilizzazione dei cani padronali, che rappresentano il vero nodo del problema. Torniamo a chiedere a gran voce la realizzazione di un canile comunale, in omaggio alla delibera del Consiglio Comunale n. 28 del 26.04.2018, ma soprattutto una campagna di prevenzione rivolta a tutte quella famiglie reticenti all’applicazione del microchip o impossibilitate ad affrontare spese veterinarie di sterilizzazione” conclude l’associazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 nuovi casi: uno è un autista dei bus. La Asl: "Rischio diffusione per presenza di asintomatici"

  • Coronavirus Anzio, tornano i contagi: tre nuovi casi registrati in città

  • Coronavirus: nel Lazio 12 nuovi casi. In provincia positiva una donna rientrata dal Brasile

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Coronavirus: nessun caso in provincia, 13 nuovi pazienti nel Lazio e 58 guariti

  • Coronavirus Latina: nessun caso in provincia, 9 nel Lazio. Attenzione puntata sui voli internazionali

Torna su
LatinaToday è in caricamento