Canone Rai, Roma e Latina le città dove si evade di più nel Lazio

Secondo i dati relativi al 2014, raccolti dalla società di comunicazione Twig, più del 36% delle famiglie di Latina non ha pagato il Canone Rai, al di sopra della media nazionale. Priverno e Pontinia i comuni più virtuosi in provincia

Quasi un terzo degli italiani evade il canone Rai, mentre a Latina è il 36% delle famiglie ad essere inadempiente rispetto all’imposta che va a finanziare la televisione pubblica.

Sono solo alcuni dei dati pubblicati nei giorni scorsi su lettera43.it ed elaborati dalla società di comunicazione Twig che ha preso in mano il report sull'evasione allegato all'ultimo bilancio della tv pubblica e ne ha ricavato una mappa interattiva che parla da sola.

Analizzando il report si può notare come al 31 dicembre 2014, il 30,4% delle famiglie italiane non aveva pagato il canone, con il Nord e il Centro sotto la media nazionale, con rispettivamente evasori il 26 e il 29% della popolazione, e Sud e Isole ampiamente sopra la media.

NEL LAZIO - Sopra la media nazionale Roma e subito dietro Latina; nella capitale, infatti, il 37,81% delle famiglie è inadempiente, il 36,39% a Latina. Decisamente sotto gli altri tre capoluoghi: Viterbo dove alla fine del 2014 non aveva pagato il canone il 29,23% delle famiglie, Frosinone (25,38%) e Rieti (24,43%).

NELLA PROVINCIA PONTINA - Fanno riflettere i risultati che riguardano la provincia pontina con alcuni dati che sorprendono come quelli di Ventotene dove circa il 70% delle famiglie è inadempiente. Tra i comuni meno virtuosi anche Sermoneta (44,38%), Campodimele (41,35) e Rocca Massima (42,67%). Spiccano anche i dati di Aprilia e Sabaudia dove circa il 38% delle famiglie non ha pagato il canone alla fine del 2014.

La situazione va decisamente meglio in altri comuni della provincia pontina come Priverno dove le famiglie inadempienti sono solo il 14,95%, insieme a Pontinia (19,65%) ed anche Gaeta, Itri e Lenola (tutte intorno al 21%, decisamente sotto la media nazionale).

Nella media nazionale invece, comuni come Formia, Minturno e Spigno Saturnia.

IN TUTTO IL PAESE - Il divario Nord E Sud emerge prepotentemente nella classifica delle province: le più virtuose sono Ferrara, Rovigo e Bolzano. Le peggiori sono Crotone (56% di evasione), Napoli (55%) e Catania (53%). Ma a Napoli città le cose vanno pure peggio e gli evasori salgono a quasi il 62% (61,7). Per quanto riguarda i capoluoghi, Matera è la capitale del pagamento del canone: l'88% dei cittadini è in regola. Poco meno fanno i livornesi (16,71%), i ferraresi (16,59%) e gli abitanti di Pesaro (16,61).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

Torna su
LatinaToday è in caricamento