Due capannoni industriali abusivi: scatta il sequestro a Sonnino. Tre denunce

L’operazione di carabinieri arrivata al termine di una mirata indagine. Sigilli anche ad un piazzale agricolo

Operazione contro l’abusivismo edilizio a Sonnino dove tre persone sono state denunciate nella giornata di ieri. A lavoro i carabinieri insieme ai colleghi della Stazione Forestale di Priverno che al termine di una specifica attività di indagine hanno anche sequestrato due capannoni industriali in fase di realizzazione.

Ad essere denunciati un 48enne per i reati di “costruzione abusiva ed esecuzione di opere edilizie in assenza di autorizzazioni”, un 62enne per “falsità materiale” ed un altro uomo sempre di 62 anni per falsità materiale ed omissione di atti d’ufficio. Tutti e tre sono di Sonnino.  

Secondo quanto accertato dai carabinieri i tre, ciascuno nell’ambito delle rispettive qualità, sono ritenuti responsabili dell’abusiva realizzazione di due capannoni industriali estesi, complessivamente, su 1.057 metri quadri circa e posti sotto sequestro insieme anche ad un piazzale agricolo di circa 2.200 metri quadri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

  • Coronavirus, 28 nuovi casi nel Lazio. Regione: “In provincia di Latina positiva una bambina”

  • Terracina: rissa tra una ventina di giovani in un ristorante, arriva la polizia. Sei denunce

Torna su
LatinaToday è in caricamento