menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto d'archivio)

(foto d'archivio)

Caporalato, navette gratuite per i braccianti agricoli: accordo tra Regione e Comuni

La firma in Prefettura con le Amministrazioni di Pontinia, Sabaudia, Terracina, Roccagorga, Sezze, Maenza e Latina nell'ambito del protocollo d'intesa "Per un lavoro di qualità in agricoltura”

Accordo tra la Regione Lazio e alcuni Comuni della provincia pontina per l'attivazione dei servizi di trasporto pubblico locale per i braccianti agricoli. A siglarlo questa mattina in Prefettura le Amministrazioni di Pontinia, Sabaudia, Terracina, Roccagorga, Sezze, Maenza e Latina con gli assessori regionali alla Mobilità Mauro Alessandri, al Lavoro Claudio Di Berardino e all'Agricoltura Enrica Onorati. 

L’accordo è figlio del protocollo d'intesa "Per un lavoro di qualità in agricoltura”, nell'ambito delle azioni di contrasto al fenomeno del caporalato, sottoscritto lo scorso 8 gennaio dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e le parti sociali.

Il documento prevede l'avvio di servizi gratuiti dedicati ai braccianti agricoli da e per il luogo di lavoro. “Questo rappresenta un aspetto centrale della più vasta iniziativa dedicata al contrasto ai fenomeni del lavoro nero e dello sfruttamento e per la promozione e valorizzazione della legalità in agricoltura - spiegano dalla Regione -. L'obiettivo dell'accordo è quello di intercettare tutta la domanda emersa ed eliminare il fenomeno dei trasporti irregolari, attualmente prima forma di ingaggio tra i caporali e i lavoratori stessi”. 

Il Protocollo sottoscritto a gennaio prevede inoltre la creazione di liste di prenotazione per l'incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro in agricoltura. Tali liste verranno gestite dai centri per l'impiego e permetteranno il rilascio delle card per i trasporti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento