Rivoluzione nella mobilità urbana: a Latina arriva il car sharing elettrico

Il nuovo servizio del Comune, gestito dalla società Alea Mobilità del gruppo Elettra investimenti, si chiama Eppy. Si parte con 20 auto, per trasporto persone e utilizzo commerciale. Ma l'idea è quella di implementare i veicoli fino a 50

Il car sharing arriva a Latina ed è elettrico. Il Comune ha ha avviato una prima sperimentazione del servizio su proposta di Alea mobilità urbana, società del gruppo Elettra investimenti, e ha presentato oggi un percorso innovativo di mobilità urbana totalmente eco sostenibile. Latina è infatti la prima città di medie dimensioni in Italia ad avviare un progetto di car sharing elettrico. Si chiama Eppy, acronimo di Elettra Point to Point by yourself, e punta a realizzare una vera rivoluzione, anche culturale, nel settore della mobilità cittadina.

"E' un passo nella direzione di una rivoluzione che la città sta compiendo - ha esordito il sindaco Damiano Coletta nella conferenza stampa di presentazione del progetto - C'è stata una lunga gestazione ma siamo felici di poter dire che Latina diventa una realtà delle buone pratiche"

"Si punta a dare visibilità a questo percorso nell'arco dei prossimi tre o quattro mesi- ha spiegato il vice sindaco Maria Paola Briganti - Si tratta di un servizio pensato per rispondere alle esigenze del traffico privato e anche della piccola impresa. Ed è un car sharing che utilizza infrastrutture già esistenti e quindi concretamente e immediatamente realizzabile". 

conferenza car sharing-2

A spiegare i dettagli è Fabio Massimo Bombacci, presidente e ceo di Elettra investimenti, prima società di Latina quotata in borsa, e aministratore delegato di Alea Mobilità Urbana: "Puntiamo a realizzare a Latina un modello che ci piacerebbe esportare anche in altri comuni di medie dimensioni in Italia - spiega - Per noi avviare questa attività sperimentale in città è una scelta dettta dalla volontà di investire sul territorio in cui è nata e si è sviluppata la nostra società". Per ora è stato definito il percorso amministrativo del progetto, poi una conferenza dei servizi indiduerà i punti di ricarica. Si parte con 20 veicoli, per trasporto persone e trasporto commerciale, ma con l'idea di implementarli fino a 50 unità. Per la sperimentazione saranno usati due modelli Renault: Zoe e Kangoo, il secondo pensato non solo per le aziende ma anche per le famiglie. Le auto avranno autonomia di circa 300 chilometri e si ricaricano in apposite colonnine posizionate nelle prossime settimane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto ai costi per i cittadini, i dettagli saranno definiti con l'avvio concreto della sperimentazione ma di norma si adegueranno ai costi del normale car sharing già attivo in altre grandi città, con tariffa al minuto ma prevedendo anche la possibilità di delinare un modello di tariffazione personalizzata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento