Cronaca

Formia senz'acqua, esplode la rabbia: cittadini bloccano la Litoranea

Non è bastato l'annuncio del sindaco Bartolomeo secondo il quale l'emergenza è in via di risoluzione con l'attivazione di un nuovo pozzo entro il 15 di settembre. Le nuove manovre di interruzione del flusso idrico hanno provocato la protesta

E' esplosa la protesta a Formia, dove decine di cittadini, esasperati dalla mancanza dell'acqua, sono scesi in strada e hanno occupato la Litoranea e bloccato il traffico. Questo pomeriggio l'ultima comunicazione di Acqualatina che segnalava un ulteriore abbassamento della falda delle centrali di Capodacqua e Mazzoccolo e la conseguente necessità di ampliare le misure di interruzione del flusso idrico a tutte le zone della città e di anticipare le interruzioni dalle 20 alle 16. Una comunicazione arrivata repentinamente e con pochissimo preavviso.

La rabbia dei cittadini, alle prese con una storica crisi idrica ormai da mesi, si è riversata quindi in strada, dove polizia e carabinieri sono intervenuti per tenere la situazione sotto controllo. Proprio questa mattina il sindaco Sandro Bartolomeo aveva informato una delegazione di residenti che l'emergenza è in via di risoluzione con l'attivazione di un nuovo pozzo ai 25 Ponti, che dovrebbe completarsi entro il 15 di settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formia senz'acqua, esplode la rabbia: cittadini bloccano la Litoranea

LatinaToday è in caricamento