rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Cori / Viale Alfonso Carrillo

Cori, il Comune incontra l’Ater: obiettivo 15 nuove case popolari

Gli alloggi in viale Alfonso Carrillo. Incontro importante perchè, dopo 40 anni, si è manifestato interesse e sensibilità al problema del disagio abitativo di persone in condizioni svantaggiate

Importante incontro ieri a Cori tra i rappresentanti del Comune e i vertici dell’Ater; obiettivo la realizzazione di 15 nuovi alloggi popolari in viale Alfonso Carrillo (già Contrada Insito) da destinare ad altrettante famiglie bisognose mediante apposita graduatoria già presente in Comune e da integrare a seguito della presentazione delle ulteriori domande.

“Per l’amministrazione comunale di Cori – fanno sapere i due Enti con una nota congiunta - si tratta di un progetto molto importante, in primis dal punto di vista sociale, poiché, dopo quasi 40 anni, si è manifestato interesse e sensibilità al problema diffuso del disagio abitativo di persone e famiglie in condizioni svantaggiate, che non sono in grado di accedere alla locazione di alloggi nel libero mercato. Da un punto di vista politico è stata invertita la tendenza delle istituzioni pubbliche a un sostanziale e progressivo disimpegno nei confronti del settore abitativo, potendo anche contribuire in tal modo a calmierare il mercato locale degli immobili”.

“Il tutto garantendo il rispetto per l’ambiente e per la dignità della persona, dato che la struttura in progetto è all’avanguardia, quanto a risparmio energetico da impiego di energie alternative, che per il suo armonico inserimento nell’impianto urbanistico circostante, sfatando la diceria che l’edilizia popolare è sinonimo di degrado”.

Ad effettuare il sopralluogo nel comune Lepino, erano presenti per l’Ater: il presidente Gianfranco Sciscione, il Dirigente dell’Area Tecnica l’ingegner Francesco Berardi ed il consigliere Francesco Aversa; per il Comune di Cori: il sindaco Tommaso Conti, l’Assessore ai Lavori Pubblici Ennio Afilani, l’Assessore agli Affari Generali, Fausto Nuglio ed il geometra Claudio Porcari.

“E’ da tempo che il Comune di Cori ha ultimato il suo iter amministrativo in materia, approvando una variante al Prg con la quale ha venduto il terreno all’Ater per 150mila euro” – ha detto il sindaco Tommaso Conti – “ora speriamo solo che la Regione in tempi brevi possa trasferire i fondi all’ATER per consentire l’inizio dei lavori”.

“L’Atersi sta già attivando con la Regione” – ha affermato il presidente Gianfranco Sciscione – “affinché i lavori qui a Cori, come a Pontinia, a Latina e, negli altri comuni che sono in attesa, possano iniziare entro la fine dell’anno”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cori, il Comune incontra l’Ater: obiettivo 15 nuove case popolari

LatinaToday è in caricamento