Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Fondi

Case popolari a Fondi, edilizia ferma da 30 anni: incontro con l’Ater

Alla base l'esigenza di individuare nuove aree per rispondere al fabbisogno abitativo. Comune: "In città non sono stati realizzati interventi di edilizia pubblica dall'inizio degli anni '80"

Dare risposta al fabbisogno abitativo del comune di Fondi. Questa la motivazione alla base dell’incontro che nella mattinata di ieri si è tenuto tra il presidente dell’Ater Gianfranco Sciscione e il direttore generale dell’Ente Paolo Ciampi, e il sindaco Salvatore De Meo.

L’esigenza è proprio quella di individuare delle nuove aree per rispondere ad un fabbisogno abitativo importante “che si è congelato nel corso degli anni. In città non sono stati realizzati interventi di edilizia pubblica dall’inizio degli anni ’80. Per accelerare la procedura è stato indetto un bando, con il quale sono stati coinvolti i privati ed entro la fine dell’anno si spera di dare il via ai nuovi progetti”.

“Il Comune – ha detto il sindaco Salvatore De Meo – ha individuato alcune aree che potrebbero rispondere a tali esigenze. Vorremmo coinvolgere l’Ater con l’obiettivo di far inserire anche la città di Fondi nella pianificazione delle risorse destinate alla realizzazione delle case di residenza pubblica”.

“Ringrazio il sindaco De Meo – ha affermato il Presidente dell’Ater Gianfranco Sciscione – per la sensibilità dimostrata nei confronti di problematiche comuni. Quando si parla di Edilizia Pubblica, il nostro compito è recuperare i fondi. Ci attiveremo quanto prima con gli enti preposti e speriamo di poter attingere ai fondi dall’ex Gescal, che ci sono stati promessi, con i quali potremmo non solo aiutare il Comune di Fondi, ma anche molte altre realtà della nostra Provincia”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari a Fondi, edilizia ferma da 30 anni: incontro con l’Ater

LatinaToday è in caricamento