Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Caso di scabbia al Goretti, avviate le procedure di profilassi

Una paziente ha contratto una forma aggressiva della malattia: anche 7 dipendenti contagiati. Le cure garantiscono la guarigione in 48 ore

È stata convocata l’unità di crisi del comitato infezioni ospedaliere e sono state prese le misure di prevenzione necessarie in questi casi, ma la situazione è giudicata sotto controllo dai responsabili dell'ospedale “Santa Maria Goretti”. Non preoccupa, dunque, il caso di scabbia norvegese accertato su una paziente ricoverata presso il reparto di medicina del nosocomio pontino.

La donna ha contratto questa particolare forma aggressiva di scabbia, causata da una proliferazione oltre il normale dell'acaro alla base della malattia. A favorire il presentarsi della scabbia norvegese sono state le condizioni della paziente, le cui difese immunitarie sono state indebolite dalle cure a base di cortisone a cui è stata sottoposta per un'altra patologia.

L'episodio è stato accertato dopo i controlli medici effettuati nei giorni scorsi ed è emerso oggi, quando la direzione sanitaria ha dato disposizioni per trasferire la paziente presso il reparto di immunologia e isolare le stanze dove è ricoverata la donna. Le misure di prevenzione sono state attuate a partire da oggi.

Anche 7 dipendenti dell'ospedale avrebbero presentato i sintomi della malattia, che a causa della sua aggressività si presenta anche molto contagiosa. I vertici della Asl fanno comunque sapere che la terapia prevista per questa forma di scabbia garantisce la guarigione completa nel 100% dei casi entro 24/48 ore dalla somministrazione delle cure ai contagiati.

Le procedure di profilassi sono state ovviamente già avviate. E domani l'unità di crisi del comitato infezioni ospedaliere della Asl, presieduta dal direttore sanitario Ennio Bruno Cassetta, si riunirà per fare il punto della situazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso di scabbia al Goretti, avviate le procedure di profilassi

LatinaToday è in caricamento