rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Sperlonga

Inchiesta Tiberio, la Cassazione boccia il ricorso di Armando Cusani

Il sindaco di Sperlonga era finito in carcere a gennaio del 2017 e a maggio aveva ottenuto i domiciliari. I suoi legali avevano presentato ricorso ma il politico è stato anche condannato a pagare le spese

Bocciato per la seconda volta il ricorso presentato alla Cassazione dal sindaco di Sperlonga Armando Cusani sull'ordinanza di custodia cautelare relativa all'incheista Tiberio, che ha gennaio del 2017 lo aveva portato in carcere.

Il politico è accusato di corruzione e turbativa d'asta. La Cassazione in questo caso ha dichiarato il ricorso presentato dai legali di Cusani inammissibile sottolineando come siano state reiterate le stesse istanze già proposte e vagliate in sede di tribunale del Riesame. Bocciato il ricorso, il sindaco di Sperlonga è stato anche condannato a pagare spese per 1.500 euro alla cassa delle ammende. 

Dopo aver trascorso alcuni mesi in carcere, Cusani aveva ottenuto i domiciliari a maggio dello scorso anno su decisione del tribunale di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Tiberio, la Cassazione boccia il ricorso di Armando Cusani

LatinaToday è in caricamento