rotate-mobile
Cronaca

Olimpia, la Cassazione respinge il ricorso su Pasquale Maietta

E' stato dichiarato inammissibile il ricorso promosso dalla Procura di Latina contro la decisione del Riesame che aveva annullato l'ordinanza anche a carico del deputato di FdI ed ex presidente del Latina Calcio.

La Corte di Cassazione ha respinto e dichiarato inammissibile il ricorso presentato dal sostituto procuratore Giuseppe Miliano sull’inchiesta Olimpia relativo a Pasquale Maietta. Un ricorso che la Procura di Latina aveva presentato contro la sentenza del Tribunale del Riesame che aveva annullato l’ordinanza di custodia cautelare del Gip a carico del deputato ed ex presidente del Latina Calcio Maietta.

Una decisione che è arrivata nella tarda serata di ieri dopo la discussione del ricorso in Corte di Cassazione. La posizione presa in esame ieri riguardava esclusivamente Maietta, assistito dagli avvocati Leonardo Palombi e Filippo Dinacci. Il Procuratore generale aveva chiesto l’accoglimento del ricorso della Procura di Latina e il conseguente annullamento della decisione del Riesame, ma i giudici della Cassazione hanno respinto la tesi della Procura e dichiarato inammissibile il ricorso.

Il Riesame aveva annullato l’ordinanza cautelare relativamente all’associazione a delinquere degli imputati per le contestazioni legate alla gestione degli appalti dei lavori pubblici e alla gestione dell’urbanistica, ma avevano confermato l’impianto accusatorio per tutte le contestazioni che riguardavano il Latina Calcio e i rapporti con il Comune. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpia, la Cassazione respinge il ricorso su Pasquale Maietta

LatinaToday è in caricamento