rotate-mobile
Cronaca

Latina e Aprilia, tutte le cerimonie per la Festa della Liberazione e le altre celebrazioni

Cerimonia ai giardini pubblici alla presenza del Commissario Barbato e Prefetto Faloni. Al Cambellotti la consegna della Medaglie della Liberazione. Ad Aprilia celebrazioni per gli 80 anni della città e presidio al cippo di Campoverde

Si sono svolte questa mattina in tutta la provincia di Latina le cerimonie per la Festa della Liberazione ma anche altre celebrazioni.

A LATINA: ai giardinetti pubblici si è tenuta una cerimonia sotto l’obelisco in memoria dei caduti; alla manifestazione hanno preso parte il commissario straorinario del Comune di Latina Giacomo Barbato, il prefetto Luigi Faloni, il generale di Brigata Aerea dell’Aeronautica di Latina, Giuseppe Sgamba e altre autorità.

Presso la Sala Cambellotti della Prefettura di Latina si è svolta la cerimonia di consegna delle Medaglie realizzate in occasione del 70esimo anniversario della guerra di Liberazione e della resistenza concesse dal Ministro della difesa Roberta Pinotti ai partigiani, agli ex internati nei lager nazisti, nonché ai combattenti nei reparti regolari delle Forze Armate “per ricordare l’impegno e il sacrificio di uomini e donne nell’affermazione dei principi di libertà e indipendenza sui quali si fonda la Repubblica e la Costituzione”.

Nel suo intervento, il prefetto Faloni ha sottolineato “il valore di testimonianza del momento celebrativo, che rimanda ad avvenimenti che hanno costituito il fondamento della nascita della Repubblica Italiana, libera da giogo della dittatura e fondata su istituzioni democratiche”.

AD APRILIA: Doppi festeggiamenti ad Aprilia dove il 25enne Aprile, oltre ad essere la Festa della Liberazione, è anche il compleanno della città, che festeggia l’80esimo. In piazza della Repubblica questa mattina è stata deposta la Corona d’alloro al Monumento dei Caduti.

Si è conclusa senza incidenti, grazie al servizio di Ordine e Sicurezza Pubblico predisposto dal Questore, la cerimonia al cippo di Campoverde, monumento eretto in memoria dei caduti del battaglione Barbarigo della X Mas.

Alla manifestazione di commemorazione ai combattenti della Repubblica di Salò, organizzata dall’Associazione Campo della Memoria e dal movimento politico “La Destra”, hanno partecipato circa 100 persone, tra cui esponenti legati al movimento di estrema destra “Militia”  e diversi elementi  di Forza Nuova .

Contestualmente, nel piazzale antistante il cippo, si è svolta la preavvisata contromanifestazione organizzata dall’A.N.P.I.  (Associazione Nazionale Partigiani Italiani),  in segno di protesta alla commemorazione in argomento ed in chiave antifascista, durante la quale circa 40 aderenti all’associazione hanno scandito slogan e letto brani della costituzione italiana.

La cerimonia, nonostante le reciproche provocazioni verbali, si è svolta senza che le due fazioni contrapposte venissero in contatto grazie al servizio della Questura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina e Aprilia, tutte le cerimonie per la Festa della Liberazione e le altre celebrazioni

LatinaToday è in caricamento