Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Centrale a biogas a Latina Scalo, Calandrini: “No al progetto”

Con una lunga nota il presidente del Consiglio comunale di Latina ribadisce la sua contrarietà al progetto per la costruzione di una centrale biogas a Latina Scalo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

“Ho già espresso, lo scorso mese di giugno, alcune considerazioni, nettamente negative, sul progetto presentato al Comune di Latina relativo alla costruzione di una centrale  biogas a Latina Scalo.

Ho chiaramente dichiarato la mia avversità, non perché contrario a prescindere verso questo tipo di impianti, ma perché ben consapevole di come una struttura di quel tipo avrebbe ulteriormente aggravato le criticità già insistenti sul quella porzione di territorio, creando un pericoloso contrasto con il rischio, neppure tanto remoto, di produrre nel tempo ricadute forse neppure considerate al momento della valutazione preliminare.

Un progetto che in mancanza di indirizzi programmatici per lo sviluppo del territorio avrebbe potuto incidere negativamente non solo sulla vivibilità dei cittadini, ma avere anche pericolose ricadute socio-economiche.

Ritengo che sia indispensabile che a guidare questi processi programmatici debba essere l’ente comunale e non altri tipi di autorità che impongano questo tipo di servitù. Non vorremmo veder ripetere quanto accade a Borgo Montello dove  cittadini ed amministrazione comunale devono subire i provvedimenti regionali di ampliamento della discarica con tutto quello che ne consegue.
Ora è più che mai indispensabile che il nostro comune si doti di una idonea regolamentazione per la fattibilità di impianti di energia alternativa ed su questo non farò certo mancare il mio apporto.

Ho affermato, e lo ribadisco, la valenza di un tale progetto, ma rafforzo l’idea che impianti di questo tipo devono essere inseriti sul territorio con adeguate misure di salvaguardia dell’incolumità dei cittadini, rispettose delle vocazioni economiche della zona, a partire da quelle agricole, e che debbano offrire ricadute occupazionali ed economiche per il comune che le ospita.
Questo non è affatto il caso previsto dal progetto di  Latina Scalo, come abbiamo fatto rilevare in varie sedi, non ultima quella regionale. Possiamo oggi dire che le nostre azioni, e le criticità da noi evidenziate, hanno trovato ascolto presso la Regione Lazio determinando un arresto dell’iter approvativo dell’impianto”.

Così in una nota il presidente del Consiglio comunale di Latina, Nicola Calandrini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale a biogas a Latina Scalo, Calandrini: “No al progetto”

LatinaToday è in caricamento