Cronaca

Chikungunya, vertice in Regione: situazione sotto controllo a Latina. I casi restano tre

Incontro in Regione per fare il punto della situazione sui contagi nel Lazio. Il Comune, in via precauzionale, ha esteso la disinfestazione a un raggio di 500 metri. Gli interventi fino a mercoledì 20 settembre

Vertice in Regione oggi per fare il punto della situazione sui casi di Chikungunya registrati nel Lazio. Si è parlato anche della provincia pontina e dei tre casi finora accertati di infezione che riguardano il solo capoluogo pontino, in particolare la frazione di Latina Scalo. La situazione appare sotto controllo. La Asl nei giorni scorsi aveva attivato un ambulatorio presso il reparto Malattie Infettive del Goretti, ma al momento non si sono registrati ricoveri. Continua la raccolta sangue e dalla prossima settimana riprenderà anche a Latina Scalo.

Al tavolo ha partecipato anche l'amministrazione comunale di Latina con la presenza del dirigente del servizio Ambiente e Protezione civile, Sergio Cappucci. Il Comune, attraverso il dirigente, ha dato conto sia del trattamento di disinfestazione ordinario svolto durante l’estate, esattamente a fine Luglio nei pressi di Latina Scalo, sia del trattamento straordinario avviato nelle zone di residenza e presso i luoghi di lavoro dei pazienti affetti in questi giorni. Le linee guida indicate dal Ministero della Salute prevedono che le operazioni di disinfestazione coprano le aree limitrofe per un raggio di 200 metri, ma il Comune, in via del tutto precauzionale, considerata anche l’evoluzione degli interventi richiesti dalla Asl nei giorni scorsi , ha  provveduto ad estendere il raggio d’azione ampio 500 metri.

Una misura questa che è stata apprezzata dalla stessa Regione. Il trattamento, larvicida e adulticida, è infatti iniziato nel pomeriggio di sabato scorso e proseguirà nei prossimi giorni fino a mercoledì 20 settembre incluso. La ditta incaricata dell’intervento, con cui il Servizio Ambiente è in contatto costante, ha riscontrato ampia disponibilità nella cittadinanza che ha agevolato l’ingresso del personale preposto anche nelle aree private da disinfestare. Dalla scorsa settimana non sono giunte da parte delle autorità competenti altre segnalazioni, ma il sindaco sta valutando la possibilità, sempre in via del tutto precauzionale, di pubblicare un'ordinanza per contrastare ancor più efficacemente il problema.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chikungunya, vertice in Regione: situazione sotto controllo a Latina. I casi restano tre

LatinaToday è in caricamento