menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mancate procedure di profilassi, chiuso laboratorio di conserve a base di pesce

Il provvedimento del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Latina dopo i controlli dei carabinieri del Nas nell’attività produttiva di Terracina

Chiuso a Terracina un laboratorio di produzione di conserve alimentari a base di pesce dopo i controlli da parte dei carabinieri del Nas. 

I militari nel corso dell’attività, infatti, hanno accertato nel laboratorio la mancata predisposizione e attuazione di procedure di autocontrollo relative alle azioni di profilassi obbligatorie in materia di sicurezza alimentare. 

Nello specifico, spiegano i carabinieri del Nas, i prodotti  dalla pesca, utilizzati crudi per la preparazione di conserve marinate o sottolio, “non venivano sottoposti al trattamento termico di congelazione, azione questa indispensabile affinché gli eventuali parassiti presenti nel prodotto (come il pericoloso Anisakis) potessero essere inermizzati e non costituissero un pericolo per la salute dei consumatori”. 

Per questo è stata disposta immediatamente la chiusura dell’attività produttiva, con apposito provvedimento del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Latina, fino alla completa risoluzione della non conformità rilevata. Il valore della struttura chiusa è di circa 250.000 euro. 

Per “tale mancata azione preventiva a tutela dei consumatori”, il titolare dell’attività produttiva sarà sanzionato con una cifra pari a 2.000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento