Cimitero di Latina, presidio e raccolta firme per la sospensione del contratto con Ipogeo

E’ una delle iniziative che intraprendono Partito Comunista e Codici che dalla prossima settimana saranno in piazza

Le richieste di rinnovo delle sepolture al cimitero oppure di estumulazione, delle salme per le quali non sono ancora scaduti i termini di durata del periodo previsto all’epoca della sepoltura: questo il tema al centro dell’incontro che si è tenuto ieri, 9 ottobre, presso la sede del Partito Comunista a Latina. Il caso è esploso, nuovamente, dopo che nei giorni scorsi sono stati affissi da Ipogeo gli avvisi direttamente sui loculi del cimitero per “comunicazioni urgenti in merito alla concessione scaduta” con i titolari. 

Nel corso della riunione è emersa “la volontà di mettere intraprendere alcune iniziative per mettere l’amministrazione comunale di fronte alle proprie responsabilità”. Verrà pertanto avviata, spiegano dal Partito Comunista, una raccolta di firme per chiedere la sospensione del contratto sottoscritto con il Gestore e il trasferimento degli atti relativi al progetto di finanza alla Procura della Repubblica. “Verranno inoltre intraprese azioni legali e risarcitorie nei confronti dell’amministrazione comunale”.

La prossima settimana il Partito Comunista e Codici, associazione di tutela dei consumatori saranno in piazza con un presidio per la raccolta di firme e documentazione dei cittadini per l’azione legale da intraprendere. “Gli organizzatori, quindi, invitano le altre associazioni dei consumatori ed i sindacati ad aderire all’iniziativa per difendere i diritti dei cittadini nella misura più ampia possibile. Invitano inoltre tutti i cittadini interessati al problema a far pervenire la documentazione in loro possesso o a consegnarla durante il presidio, oppure il lunedì e il mercoledì dalle ore 17 alle 19 c/o la sede del Partito Comunista in via G. Cena 19 o, in alternativa, il mercoledì, sempre dalle 17,00 alle 19,00, presso la sede di Codici, in via Papiniano 21”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento